Truffatori
Cronaca
IL FATTO Ancora un colpo della coppia Cena e Grisetti

Zingara e finto zoppo truffano i pensionati anche dai domiciliari

A lui un giudice ha restituito i soldi sequestrati: si fingevano impiegati di Comune, Enel e Poste

Arrestati, processati, rilasciati. Poi ancora pizzicati da polizia e carabinieri, di nuovo di fronte ai giudici e poi un po’ di galera. E’ così da anni per Giuseppe Grisetti e Anna Cena, entrambi sinti, 58 e 47 anni, residenti a Nichelino e Moncalieri. Qualche giorno fa sono nuovamente finiti in manette grazie all’intervento della squadra mobile e delle volanti della polizia.

L’accusa è sempre la stessa: truffa ai danni di persone anziane. Malviventi seriali, autori di un reato tra quelli che suscitano raccapriccio nell’opinione pubblica: «Si accaniscono senza alcuna pietà nei confronti di persone anziane che poi restano sotto shock per i raggiri subiti».

Loro, Grisetti e Cena, non fanno una piega e, appena possono, tornano a colpire. In passato un giudice dispose addirittura la restituzione del bottino a Grisetti perché non si riuscì a dimostrare l’attività criminale dell’uomo.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo