carabinieri estremisti destra
Cronaca
IL CASO. Quattro giovani arrestati dai carabinieri del Ros

LA BANDA DELLA RICINA. «Volevano uccidere due rivali in amore sparando il veleno»

Nell’operazione in codice coinvolto un bimbo. Poi avrebbero venduto la molecola sul web

L’ultima scena doveva essere questa: due manine inconsapevoli che impugnano il calcio di una pistola ad acqua. Una canna di plastica puntata contro un uomo che sta uscendo dai cancelli di una fabbrica. Uno spruzzo, l’ultimo sorriso di chi pensa a uno scherzo innocente, le convulsioni, l’inizio di una lenta agonia senza ritorno. C’era anche un sicario bambino nella trama di morte immaginata da tre ventenni torinesi. E la sceneggiatura non era quella di un film. Ma un piano diabolico con vittime in carne e ossa da giustiziare con un’arma silenziosa e letale. Ricina.

Il veleno usato da Saddam e dal Kgb che i carabinieri del Ros hanno sequestrato a casa del quarto della banda, il “chimico”, Rainer Hachenberg che ha 22 anni, è nato a Bra, e dal 21 dicembre è rinchiuso in una cella ad Asti, accusato di “produzione e detenzione di armi chimiche”.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo