(foto di repertorio - Depositphotos)
Cronaca
TORINO

Voleva vendere monopattino, malviventi gli tendono agguato e lo rapinano

Avevano fatto un offerta di acquisto per il mezzo, che era però solo una trappola. Un arresto e due denunce

Hanno teso un agguato a un uomo che stava cercando di vendere un monopattino online, rapinandolo dopo aver fissato con lui un appuntamento in serata a Torino. E’ accaduto mercoledì sera in piazza Pitagora: arrestato un uomo e denunciati altri due complici, tra cui un minore.

L’AGGUATO
La vittima dell’episodio ha ricevuto un messaggio da uno dei rapinatori, organizzando con il presunto acquirente un appuntamento in serata. Arrivati nel punto d’incontro intorno alle 20, quest’ultimo ha però avuto sin da subito un comportamento sospetto, prendendo molto spesso il cellulare per chiamare qualcuno. Ad un certo punto, la vittima riceve un colpo alle spalle, che permette all’aggressore di rubare il monopattino, dandosi alla fuga.

ANCHE DUE GIOVANI DENUNCIATI
I successivi accertamenti, condotti anche tramite i canali social, portano gli agenti sulle tracce di altri due giovani: un 20enne, l’aggressore, e un minore che aveva partecipato all’ideazione del piano. Entrambi denunciati in stato di libertà. I due vengono ritracciati in strada nei pressi dell’abitazione del primo.

IL MONOPATTINO RITROVATO NELLA LORO CANTINA
Proprio nella cantina di pertinenza dell’abitazione gli agenti recupereranno poi il monopattino rubato. Nelle messaggistiche dei telefoni sottoposti a sequestro gli agenti hanno riscontrato la presenza di diverse comunicazioni relative all’incontro con la vittima. In uno dei telefoni era installata un’applicazione in grado di inviare messaggi generando un numero virtuale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo