Charles Leclerc (Depositphotos)
Sport
FORMULA 1

Vittoria di Leclerc: «Ma che fatica», paura per Sainz

Arriva il successo Ferrari più atteso, specie dopo gli errori nell’ultimo gran premio, vale a dire quello di Silverstone. Dopo tre mesi dall’ultima firma in Australia, Charles Leclerc torna al successo in casa Red Bull davanti all’idolo Max Verstappen.

Il monegasco ottiene non senza soffrire la quinta affermazione in carriera, la terza stagionale, riducendo il gap sul leader del Mondiale (ora di 38 punti). Nonostante qualche problema negli ultimi giri, Leclerc non si è lasciato prendere dal panico e ha tagliato per primo il traguardo. Un successo fondamentale per il pilota del cavallino, che può finalmente gioire per la vittoria.

Dopo la partenza, rimane al comando davanti a Leclerc, mentre più indietro si genera una bagarre fra Sainz, Russell e Perez. Il britannico e il messicano si toccano allo Schlossgold. Ben presto le posizioni si sgranano. In testa Verstappen e Leclerc procedono di pari passo, mentre Sainz si stacca. Il monegasco ha dalla sua il DRS e al decimo giro inizia la battaglia. Il ventiquattrenne del Principato trova il varco giusto alla dodicesima tornata, guadagnando la testa. L’olandese opta allora per effettuare il proprio pit-stop, dotandosi di pneumatici hard. La Ferrari non reagisce, nonostante il Campione del Mondo in carica recuperi prepotentemente, sorpassando con facilità irrisoria chiunque gli si pari davanti.

In seguito, le rosse effettuano il loro secondo pit stop. Si ritrovano alle spalle di Verstappen, ma sicuramente potranno arrivare sino al traguardo. Quando Sainz è in scia all’iridato si verifica un colpo di scena. La sua Ferrari prende letteralmente fuoco, poiché la power unit va arrosto.

Virtual Safety Car, con Leclerc e Verstappen che si precipitano ai box per dotarsi delle medie. Il ventiquattrenne del Limburgo ci prova, ma quello del Principato gli risponde colpo su colpo difendendo la prima posizione nonostante qualche noia al pedale dell’acceleratore… Leclerc torna così a vincere esattamente tre mesi dopo il GP d’Australia, Verstappen comunque incamera un risultato accettabile, mentre il podio viene completato da Lewis Hamilton. Da rimarcare la splendida sesta posizione di Mick Schumacher. Una vittoria fondamentale per la Ferrari, che riesce finalmente a portare a casa il primo posto con il pilota che, nelle gerarchie, dovrebbe rappresentare il contendente numero uno al titolo mondiale. Adesso sotto con la prossima gara, dove si spera in un’altra grande prestazione da parte del monegasco.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo