Giovane infermiera aggredita dai ladri. E' successo ad Ivrea (foto depositphotos)
Cronaca
Otto anni di angherie

Violenze, soprusi e minacce alla compagna: 34enne arrestato a Torino

L’uomo, di nazionalità romena, costringeva la donna a osservarlo mentre distruggeva i mobili della loro abitazione

Da otto anni si comportava in modo autoritario e oppressivo nei confronti della compagna, che sottoponeva a ogni genere di violenze e angherie. Per questo motivo un cittadino romeno di 34 anni, residente a Torino, è stato arrestato dagli agenti di polizia della squadra volante per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Nell’ultimo periodo, in particolare, la situazione era degenerata. La donna, per volere del compagno-despota, non poteva incontrare il figlio se non nella propria abitazione e non poteva vedere amiche o familiari se non in presenza dell’uomo. Inoltre, erano sempre più frequenti gli schiaffi, gli spintoni e gli scatti d’ira, spesso dovuti all’abuso di alcol.

L’uomo, anche quando la donna dormiva, la prelevava dal letto e la trascinava in cucina, costringendola a sedersi e a osservarlo mentre si sbizzarriva in una delle sue attività preferite: rompere i mobili della loro abitazione. Alle richieste della donna di porre fine alla relazione, il compagno replicava con minacce di morte.

Domenica sera, all’ennesimo episodio di soprusi e violenze, la giovane donna ha trovato la forza di inoltrare un messaggio a un’amica, chiedendole di contattare la polizia. L’irruzione degli agenti ha consentito l’arresto dell’uomo.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo