(foto di repertorio)
News
Il blitz della guardia di Finanza di Bra a Vezza d’Alba

Villa sequestrata nel Cuneese: sarebbe stata acquistata con i soldi del traffico di droga

La casa era abitata da un cittadino albanese, indagato dalla Procura di Asti, ma risultava di proprietà della compagna

I militari della guardia di Finanza di Bra (Cuneo) hanno sequestrato una villa a Vezza d’Alba, nel Cuneese: secondo le “fiamme gialle”, la dimora sarebbe stata acquistata con denaro legato al traffico di droga.

CASA INTESTATA ALLA COMPAGNA
La casa, secondo le risultanze investigative, era abitata da un cittadino albanese, indagato dalla Procura di Asti nell’ambito dell’indagine, ma risultava di proprietà della compagna dell’uomo.

IPOTESI: SOLDI DA DONAZIONE SIMULATA
La donna, anche lei straniera, secondo quanto ipotizzato dai “baschi verdi”, avrebbe ricevuto i soldi per l’acquisto dell’immobile e la sua ristrutturazione, “attraverso una donazione simulata realizzata in territorio albanese“.

SOSPETTI SU OPERAZIONE DI AUTO RICICLAGGIO
Per gli “007” della guardia di Finanza si sarebbe, dunque, trattato di un’operazione di auto riciclaggio internazionale. Per questo motivo l’immobile è finito sotto sequestro.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo