ViePedonali
Cronaca
LA PAROLA AI CITTADINI

Vie pedonali: la storia infinita. «Rilanciamo insieme il borgo»

Il quartiere Campidoglio si appella all’amministrazione

Borgo pedonale sì? Borgo pedonale no? Sono anni che tra gli stretti vicoli di Campidoglio si discute sulla pedonalizzazione e sul rilancio del borgo senza arrivare mai a una vera e propria decisione. Dopo anni di dibattiti pubblici si è scelto di pedonalizzare due nuove strade: via Fiano e via Musinè, oltre a via Rocciamelone già pedonale. Sono state predisposte nuove aiuole e attraversamenti pedonali colorati e la chiusura del tratto di via Musinè davanti all’asilo. Ma al momento il piano dell’amministrazione precedente è ancora nel cassetto.

«Hanno appena messo i cartelli ma non si sa quanto partirà la pedonalizzazione, nel frattempo nei vicoli regna sempre la malasosta» spiegano dal comitato Torino Bcps che chiede «una commissione per spiegare ai cittadini le intenzioni dell’amministrazione e se si intendano abbattere le tante barriere architettoniche presenti». La pedonalizzazione non è ben digerita da chi vive il borgo. «Sono contrario se non si pensa a un piano complessivo di riqualificazione del quartiere» sottolinea Carlo Zanella, restauratore di via Fiano.

Da tempo si parla di rilanciare il borgo con l’artigianato e l’arte. Ma di artigiani ce ne sono sempre meno. L’attività artistica invece procede. «Grazie al lavoro del Mau, Campidoglio si è fatto conoscere, lo testimoniano le numerose visite al quartiere – spiega il presidente del Mau, Edoardo Di Mauro -. Bisogna rilanciare gli investimenti a livello politico e sviluppare iniziative di supporto alle attività artistiche, commerciali e artigiane del borgo. Confidiamo nella nuova amministrazione comunale e circoscrizionale».

«La pedonalizzazione di Borgo Campidoglio iniziata nel 2011 con via Rocciamelone, proseguita nel 2020 con un tratto di via Musinè, prevede ora la pedonalizzazione del secondo tratto di via Musinè e di via Fiano – assicura l’assessora Chiara Foglietta -, ma a seguito di una commissione in Circoscrizione, il coordinatore Badiali ha chiesto di fare ulteriori approfondimenti. Circoscrizione e Città procedono pertanto agli approfondimenti e poi si andrà avanti».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo