La casa cantoniera di Claviere occupata dagli anarchici
Cronaca
CLAVIERE

Via gli anarchici dopo 4 giorni: avevano accolto 100 migranti [FOTO]

La polizia ieri mattina ha liberato la casa cantoniera occupata sabato scorso

E’ durata appena quattro giorni l’occupazione della casa cantoniera di Oulx da parte degli anarchici che vi avevano fatto irruzione sabato. Ieri la polizia ha provveduto a riconsegnarla al legittimo proprietario, l’Anas, e a denunciare le 19 persone sorprese all’interno.

La velocità dell’operazione delle forze dell’ordine è la prova più evidente della volontà di impedire occupazioni stabili in prossimità del confine, vietando agli anarchici di ricostruire un rifugio come fu quello ribattezzato “Chez Jesus”, che a lungo resistette nei locali della parrocchia proprio di ClaviereAnche perché il tam tam che corre soprattutto grazie a Internet, trasforma questi edifici in un immediato punto di riferimento per i tanti immigrati che tentano di entrare clandestinamente in Francia: basti pensare che in questi soli 4 giorni di occupazione, sarebbero stati ben un centinaio gli stranieri accolti nella casa cantoniera. Soprattutto iracheni e afghani giunti in Italia attraverso la “rotta di terra” che passa dai Balcani, grazie a spietati passeur o salendo di nascosto sui rimorchi di ignari camionisti per valicare i confini tra uno Stato e l’altro. Tra Italia e Francia, per evitare i controlli alla frontiera, invece in tanti provano a passare a piedi, attraverso i boschi. Ed è proprio quello di aiutare chi tenta la via dei monti il motivo che spinge gli anarchici alle occupazioni: qui gli stranieri vengono ospitati, rifocillati, attrezzati con giacche e scarpe per superare le rigide temperature d’altura e istruiti sui sentieri da seguire.

Ieri, al momento del blitz, la polizia ha trovato all’interno della casa cantoniera di Claviere 19 persone di area anarchica prevalentemente italiani e francesi, ma anche provenienti da Svizzera, Bulgaria, Polonia e Portogallo. La Digos ha identificato tutti gli occupanti, che saranno denunciati per invasione di terreni ed edifici.

E’ il quarto edificio che viene occupato e sgomberato in Val di Susa. In precedenza era toccato, oltre che ai locali della parrocchia di Claviere, alla casa cantoniera di Oulx e all’ex dogana ancora di Claviere, anche questa liberata dopo pochissimi giorni. Mossa e contromossa, una partita a scacchi tra anarchici e forze dell’ordine che, con ogni probabilità, è lontana dall’essere terminata.

LEGGI ANCHE:

Torino, piazza Cln ancora ostaggio dei senzatetto: residenti esasperati [VIDEO]

Le “quote rosa” trainano il Pd: in Sala Rossa vincono le donne

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo