Fonte: Depositphotos
News
Botte e legnate

Via Di Nanni, litigano in strada per futili motivi: tre denunce per rissa aggravata

Scontro tra peruviani dopo una serata al ristorante: tutto è nato da una disputa sentimentale

In due hanno afferrato la porzione di un bancale in legno in via Di Nanni e hanno malmenato uno dei contendenti della fazione opposta. Solo alla vista delle pattuglie della polizia hanno lasciato cadere per terra l’arma impropria, consentendo a quello che consideravano un ‘avversario’ di allontanarsi. I due, di nazionalità peruviana, di 28 e 29 anni, hanno riferito di essere stati aggrediti per primi con delle bottiglie di vetro sia dal loro connazionale fuggito che da un quarto uomo, sempre peruviano, poco distante, che immediatamente è stato fermato dagli agenti: quest’ultimo, secondo loro, avrebbe dato origine alla rissa.

Dalle ricostruzioni degli inquirenti, sembra che le due fazioni si fossero ritrovate nell’arco della serata a cena nel dehors di un vicino ristorante peruviano e che fosse scaturita una lite per dispute inerenti a questioni di donne. I due amici di 28 e 29 anni, con ferite al volto e al collo, hanno riportato lesioni giudicate guaribili, rispettivamente, in sei e sette giorni di prognosi. Il terzo uomo, di 20 anni, irregolare sul territorio nazionale, ha invece riportanto la frattura delle ossa della mano e pertanto ha avuto una prognosi maggiore, di 20 giorni. Sono stati denunciati tutti e tre per rissa aggravata; solo il 20enne anche per violazione della Legge sull’immigrazione, in quanto inottemperante a un Ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo