ViaBraccini
Cronaca
IL CASO

Via Braccini, addio a 150 parcheggi: «Colpa della pista ciclabile inutile»

La consigliera Paola Ambrogio riporta le preoccupazioni dei residenti: «I posti sono già pochi»

Gli abitanti di via Braccini vanno all’attacco della futura pista ciclabile, che cancellerà quasi 150 parcheggi. A far loro da portavoce, in Consiglio comunale, è Paola Ambrogio (Fdi): «Ho fatto un sopralluogo con i residenti preoccupati dalla pista ciclabile prevista dal comune – riporta nella sua interpellanza – È nato anche un comitato perchè sta crescendo il malumore nei confronti di questo progetto. Mi hanno fatto notare che esistono già dei percorsi in corso Mediterraneo e corso Rosselli, quindi non c’è necessità di farne un altro. Anche perchè parliamo di una zona con pochi parcheggi, dove ci sono scuole, la palestra di arrampicata e la sede del Cus».

Per questo la consigliera di Fratelli d’Italia chiede alla giunta di tornare sulla sua decisione: «Ci sono più contro che pro per questo intervento» conclude Ambrogio. Ma l’assessora alla viabilità, Chiara Foglietta, non intende fermare il progetto: «La realizzazione di questa pista ciclabile su via Braccini e via Lancia, tra piazza Robilant e corso Trapani, è compreso nel decreto Ciclovie urbane. Serve per completare la “maglia tura” principale della rete ciclabile e collegare quella parte di città. Quindi è una nuova direttrice, non un doppione di quelle esistenti».

L’opera è già arrivata al progetto esecutivo ed è stata discussa più volte nella Circoscrizione 3. Eppure il problema dei parcheggi persi c’è ed è sentito dai cittadini: «Bisognerà rinunciare a 8 posti in piazza Robilant e 140 lungo via Braccini e via Lancia, tranne che per il tratto tra via Spalato e via Osasco: lì si userà l’ampio marciapiede e rimarranno 20 stalli» ammette Foglietta.

Che poi dà una piccola speranza ai residenti: «All’interno delle opere di urbanizzazione del Pec Lancia, è previsto il completamento del parcheggio multipiano: in tutto ci saranno 300 posti gestiti da Gtt, a disposizione nelle fasce serali e nei giorni festivi. Inoltre pensiamo di modificare la sosta in via Millio e Rivalta: passando dagli stalli in linea a quelli a spina di pesce, potremo recuperare 100 stalli di sosta».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo