vetri frantumi bagordi
Cronaca
PIAZZA GHIRLANDAIO

Vetri in frantumi dopo i bagordi

Festino notturno con assembramento al Peccei. Raid alle auto posteggiate

Un festino notturno con tanto di assembramenti. E il mattino dopo, ecco in regalo rifiuti ovunque nel giardino e, cosa ben peggiore, anche vetri delle auto mandati in mille pezziE’ il risultato dei bagordi andati in scena al parco Aurelio Peccei, quartiere Barriera di Milano, preso letteralmente in ostaggio per una notte. Musica a tutto volume, alcol e cibo a fiumi, urla e schiamazzi.

A raccontare la notte insonne, purtroppo non la prima, sono i residenti di via Fossata, piazza Ghirlandaio e le strade limitrofe. «Hanno fatto festa fino alle cinque del mattino. Quanti erano? Tantissimi, almeno cinquanta persone». Ad un certo punto, qualcuno dai palazzi, stufo del gran baccano, ha chiamato la polizia e sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Barriera Milano di via Botticelli. Ieri mattina, passeggiare per il parco significava fare un tour in mezzo a delle discariche a cielo aperto. Le bottiglie di vetro vuote non si contavano, così come gli avanzi di cibo o le cartacce. Tutto ammassato sugli scalini di un parco che era stato riqualificato da pochi anni, ma che ora si presenta in pessime condizioni tra giochi rotti e pavimentazioni asportate. Purtroppo, durante il festino notturno qualcuno ha esagerato, rompendo i vetri e gli specchietti di un paio di macchine posteggiate. «Qui ormai i bagordi li subiamo tutti i weekend, la nostra area sta peggiorando e la sera teniamo gli specchietti delle auto chiusi per non vederceli distrutti», raccontano alcuni residenti di zona, che si dicono anche pronti a raccogliere le firme. A protestare è anche Anglat Torino, associazione che difende i soggetti disabili, che ha inviato una mail di protesta alla polizia municipale. «Ci arrivano numerose segnalazioni da alcuni disabili che abitano in zona – dice Marco Ranaldo, presidente dell’associazione – e ora il Comune deve intervenire per porre fine a questi episodi. I rumori molesti in orario notturno non sono tollerabili». Ieri mattina, sono intervenuti gli addetti Amiat per pulire il parco Peccei dal festino notturno, facendo un super-lavoro e raccogliendo grandi quantità di bottiglie e rifiuti.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo