Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus (foto depositphotos)
Sport
IL RECUPERO

Verso Juve-Napoli, Pirlo: “Rispettiamo il protocollo, giocheremo. Sento la fiducia della società”

Il tecnico: “Match importante, ma non decisivo”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Conferenza della vigilia delicata per Andrea Pirlo. Il suo futuro sulla panchina della Juventus rischia di essere legato al recupero del match di domani con il Napoli. Gara cruciale nella corsa Champions, visto che le due squadra occupano il quarto e quinto posto della classifica, a quota 56 punti. E, poi, le voci su un possibile ritorno di Max Allegri. Infine, il covid che ha fermato anche Bernardeschi. “Ma noi rispettiamo il protocollo – dice il tecnico – Ci presenteremo e giocheremo”.

LE DICHIARAZIONI DI ANDREA PIRLO PRIMA DI JUVE-NAPOLI (dal profilo Twitter della Juve):

LA FIDUCIA DELLA SOCIETA’

«Sento la fiducia della società, poi è normale che i risultati incidano. Starà a me ottenerli, io lavoro per far bene e per vincere le partite».

…E DEI GIOCATORI

«Avverto la fiducia dei giocatori. Sono sempre in contatto con loro, mi piace parlare prima e dopo gli allenamenti e mi danno grande fiducia sul lavoro che stiamo portando avanti. I giocatori hanno voglia di rivalsa».

VOLTARE PAGINA

«Ora dobbiamo ripartire e onorare questa maglia e ora non lo stiamo facendo. Abbiamo troppi alti e bassi e la Juve non è abituata. Chiedo tanto ai giocatori, sono il primo a non essere felice e ad aver sbagliato, ma ora bisogna voltare pagina».

MATCH IMPORTANTE

«Domani sarà importante, ma non decisiva. Si affrontano due squadre con gli stessi obiettivi e la stessa voglia di raggiungerli. La pressione c’è, è normale e siamo abituati ad averla. Ora sappiamo di dover guardare anche chi ci sta alle spalle. Il Napoli viene da risultati positivi e avrà grande voglia di fare risultato, ma noi abbiamo la stessa ambizione. Faremo il nostro meglio per ottenere i tre punti».

IMPOSTAZIONE TATTICA

«L’inizio della nostra manovra dipenderà da come verranno a prenderci gli avversari, ci siamo preparati per ogni situazione».

FORMAZIONE

«Non facciamo la formazione in base a come giocano gli altri. A volte può succedere, ma in questo momento è importante avere le idee chiare e un modo di giocare che rispecchi le qualità dei giocatori».

KULUSEVSKI

«Con Kulusevski ho parlato anche ieri. L’ho rassicurato, deve stare sereno perché gli errori capitano e vanno superati. È un ragazzo di 20 anni che ha la fiducia di tutti».

SU MORATA

«Non siamo preoccupati dal punto di vista realizzativo. Morata è importante non solo per i gol che segna, ma anche per il lavoro che fa per la squadra»

SU DYBALA

«Dybala è normale non abbia i 90 minuti nelle gambe, ma è importante riaverlo a disposizione».

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo