Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Sport

VERSO JUVE-MILAN. Allegri mette in guardia i suoi: “Il Diavolo non muore mai”

In vista dell’anticipo della 28a giornata di campionato tra Juventus e Milan, in programma venerdì allo Stadium, Allegri invita a non sottovalutare il Diavolo. La Champions può attendere, prima c’è uno scudetto da blindare: “Il Milan non muore mai – ha detto il tecnico livornese -. Nonostante la differenza di punti in classifica, sarà una partita equilibrata”. Deulofeu, il pericolo numero. “E’ bravo a entrare in area e ad aprire le difese, il Milan ha grande velocità e tecnica. Inoltre può contare su un gioco fisico a centrocampo”.

SFIDA AL PASSATO CON UNO SGUARDO AL FUTURO. Allegri ha scritto pagine importanti della storia recente rossonera. Inevitabile una domanda sul closing: “Non ne so niente, ma il Milan ha ancora una società forte, società in cui a capo c’è il presidente Berlusconi e dove c’è Galliani, un grandissimo dirigente”.

SULLE POLEMICHE ARBITRALI. Allegri cerca di gettare acqua sul fuoco: “A Udine sarebbe stato facile fare polemica, ma non l’ho fatta. Perché gli episodi arbitrali non cambiano la nostra brutta prestazione. Bisogna sempre accettare ciò che decide l’arbitro. E gli arbitri italiani sono molto bravi. Ma in Italia le polemiche si trascinano per settimane”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo