Andrea Pirlo (foto: depositphotos)
Sport
DOMANI TORO-JUVE

VERSO IL DERBY. Juve, Pirlo conferma: “McKennie, Dybala e Arthur non convocati”

I tre esclusi dopo la cena a casa dello statunitense. Il tecnico in conferenza: “Obiettivo? Vincerle tutte”

McKennie, Dybala e Arthur non saranno convocati per la partita di domani. Riprenderanno a lavorare col tempo, decideremo poi quando”. Questa la decisione di Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, che ha aperto così la conferenza stampa alla vigilia del derby della Mole.

“BISOGNA DARE L’ESEMPIO”
Il tecnico ha chiarito da subito la decisione sui tre giocatori coinvolti nella festa clandestina, organizzata a casa dello statunitense, che ha portato alla multa da parte dei carabinieri su segnalazione di un vicino: “Ho preso io la decisione, poi la società ha fatto il resto. Abbiamo voluto dare un segnale perché dobbiamo dare l’esempio anche nel rispetto di chi si attiene sempre alle regole”, ha aggiunto.

“VOGLIA DI RIVALSA, VOGLIAMO VINCERLE TUTTE”
Messo da parte l’episodio, Pirlo ha poi parlato del match in programma domani: “Dobbiamo affrontare la partita con rabbia e voglia di rivalsa dopo la sconfitta con il Benevento. Il Torino è una squadra con un’impronta ben precisa, sappiamo a cosa andremo incontro domani”. A 11 partite dal termine della stagione, il tecnico ha chiarito gli obiettivi della Juve: “Vogliamo giocare partita per partita, cercando di vincerle tutte, poi vedremo che succederà sia davanti che dietro di noi. La nostra è una squadra fatta da campioni, a nessuno piace perdere e lo vogliamo dimostrare sul campo fino alla fine”.

“RONALDO E’ SERENO. BUFFON E CHIELLINI? PENSO AL PRESENTE”
Fa discutere tanto anche la situazione legata ai rinnovi ed al futuro di giocatori chiave: su tutti la stella portoghese, Cristiano Ronaldo. “Sta bene – ha detto Pirlo -. Era arrabbiato per quanto accaduto nelle qualificazioni dei Mondiali, per il gol non assegnatogli contro la Serbia. Ma ora è tranquillo e sereno”. E su Buffon e Chiellini l’allenatore ha aggiunto: “Del loro futuro non parliamo ancora, pensiamo al presente: oggi sono due giocatori della nostra rosa e sono componenti importantissimi per questo finale di stagione”. Infine un commento anche sul suo futuro: “Penso a fare bene il mio lavoro, il mio obiettivo resta quello di rimanere alla Juve”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo