(foto di repertorio)
Cronaca
La giovane, di 20 anni, colpita solo di striscio

Vercelli, 50enne prova a investire la figlia: “Vuole vivere all’occidentale”

L’uomo, di origine marocchina, è stato arrestato per tentato omicidio e maltrattamenti

Prima l’ha aggredita, poi ha cercato addirittura di investirla con l’auto. Il motivo? Il desiderio di sua figlia 20enne di vivere all’italiana, o comunque “all’occidentale”. Un uomo di 50 anni di origine marocchina e residente a Livorno Ferraris, in provincia di Vercelli, è stato arrestato ai carabinieri.

Le accuse notificate nei suoi confronti sono terribili: tentato omicidio e maltrattamenti. Delle vere e proprie vessazioni quelle perpetrate nei confronti della figlia, molto conosciuta nel suo paese e atleta della locale formazione di basket. Una ragazza che, disobbedendo al padre, non ha mai messo il velo.

L’ultimo episodio, dalle conseguenze potenzialmente tragiche e che ha portato all’arresto del 50enne, poche ore fa. L’uomo ha messo in moto la sua autovettura e ha cercato di investire la ragazza, colpendola solo di striscio. La prognosi dell’ospedale: pochi giorni. Ci vorrà molto di più, però, per rimarginare la ferita del tentato omicidio da parte del suo genitore.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo