Cronaca
Operazione “Cielo Azzurro”

Venti chili di eroina nascosti nel paraurti dell’auto: condannata la “galoppina” dei narcos

Corriere della droga a 74 anni, la donna sconterà 9 anni per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Nel 2007 fu arrestata nel porto di Ancona

Arrestata la “galoppina” della mala. Marianna Liberatore, 74 anni, originaria di Foggia ma residente nel capoluogo piemontese, è stata arrestata a Torino dagli agenti della Squadra Mobile in esecuzione di un’ordinanza di carcerazione.

NELL’AUTO VENTI CHILI DI EROINA
La donna era stata arrestata nel settembre del 2007, nel porto di Ancona con l’accusa di traffico internazionale di droga. Nella sua macchina, una Fiat Punto che fu controllata all’atto dello sbarco da una nave proveniente da Durazzo (Albania), furono rinvenuti, infatti, oltre 20 chili di eroina suddivisa in panetti ed abilmente occultati nel paraurti della vettura.

SMANTELLATA ORGANIZZAZIONE CRIMINALE
Grazie anche a questo arresto sono poi scaturite le indagini per l’operazione “Cielo Azzurro” della Questura di Catania che ha portato a smantellare una vasta organizzazione criminale composta a maggioranza da cittadini di nazionalità albanese e dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti ed all’importazione clandestina di armi.

LA DONNA E’ STATA CONDANNATA A 9 ANNI
Marianna Liberatore, “corriere anziana” dell’eroina, è stata condannata in via definitiva per “associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti” alla pena di 9 anni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo