Torre
Cronaca
VAL DI SUSA

Venduta la Torre di Sauze d’Oulx: «Comprarla per noi è un sogno»

L’albergo, realizzato negli anni ’30 da Giovanni Agnelli, alla Abc Group

«Era un progetto che avevamo nel cuore da tempo e alla fine ce l’abbiamo fatta». La Torre di Sauze d’Oulx, simbolo del paese valsusino, ha cambiato proprietario: è stata acquistata dalla Abc Group, società turistico-immobiliare della famiglia Perron Cabus, già proprietaria di diversi alberghi e locali della Valle.

La Torre sorge nell’omonima via, all’ingresso del paese ma ben visibile, sul fianco della montagna, anche da chilometri di distanza. La Abc aveva già gestito la struttura, un albergo a 4 stelle, negli ultimi due anni poi la società ha colto al volo la possibilità che si è aperta con il fallimento del precedente proprietario, la Costruzioni generali Alta Montagna. La Torre è finita all’asta e la Abc se l’è aggiudicata con una offerta da 7,6 milioni di euro. «Un sogno che si realizza – si legge nel comunicato dell’azienda -. Il nostro gruppo, partito negli anni ‘80 da un piccolo “meublé” nel paese vecchio di Sauze d’Oulx, negli anni ha acquistato alcune strutture alberghiere in Vialattea e a Cervinia ma nel cuore aveva un sogno: acquistare un simbolo storico di Sauze d’Oulx». Un sogno che era soprattutto di Alessandro Perron Cabus«Alla Torre – ricorda – andavo con mio zio che faceva il fornaio a portare il pane da bambino». Infatti la struttura era stata realizzata nel 1937 da Giovanni Agnelli per ospitare i figli degli operai della Fiat. Una colonia «in cui trovavano alloggio fino a 700 bambini – ricorda Perron Cabus – e io giocavo con loro quando accompagnavo mio zio». Negli anni ‘80, il passaggio di proprietà e la trasformazione in uno degli alberghi più iconici di quelle valli che poi, nel 2006, avrebbero ospitato anche le Olimpiadi invernali.

Oggi l’albergo sta attraversando un periodo di rinnovamento: «Abbiamo rifatto la facciata e messo mano già a impianti e interni – spiega Perron Cabus – ma questo inverno lo porteremo a un 3 stelle. Poi in primavera rifaremo le camere e ritornerà a essere un 4 stelle». Nel frattempo, ci si “consola” con i dati delle prenotazioni: «Siamo già vicini al tutto esaurito fino a marzo – annuncia Perron Cabus -. Tanti italiani e inglesi ma la vera novità di quest’anno sembrano essere i francesi, che saranno molto più numerosi del solito». La Torre, nella sua struttura circolare dal diametro di 100 metri, ospita 38 dipendenti, 117 camere, 48 box nel garage, un centro benessere, una scala elicoidale da 428 metri e, nel giardino, una sequoia alta 36 metri. «Sul tetto – anticipa Perron Cabus – realizzeremo un bar open sky, ovviamente aperto anche a clienti esterni».

La Torre non è la sola novità del gruppo Abc: sempre a Sauze, è stato infatti acquisito anche l’hotel Hermitage.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo