Vecchie idee, ma confuse
Il Borghese

Vecchie idee, ma confuse

E adesso arriva anche il “daspo” per criminali, spacciatori, beoni, prostitute e via di seguito. Non per impedire a queste persone di andare allo stadio, bensì per tenerli lontani dalle zone “critiche” delle nostre città. Considerando il successo che la misura ha riscontrato in ambito sportivo, direi che siamo proprio messi male. Ma questo strumento, si badi bene, non è che uno di superpoteri che il Governo ha concesso ai suoi bistrattati sindaci, ossia gli ultimi cui chiedere normalmente un parere sulle emergenze nazionali, i primi cui scaricare immancabilmente il barile. Un film già visto. Questo rinnovato accordo tra le alte gerarchie del nostro Paese e i poveri disgraziati in prima fila viene definito un vero e proprio «patto» per garantire quello che, finalmente, è considerato «bene pubblico», ossia la sicurezza nelle nostre città. Verrebbe da dire «alleluia», se non fosse che la questione sicurezza è sempre stata snobbata da quelle parti politiche che, anni fa, erano pronte a scagliarsi contro l’idea dei “sindaci sceriffi” del centrodestra. E, fino a prova contraria, l’attuale governo dovrebbe ritenersi di centrosinistra… Ma si sa, gli ultimi risultati elettorali hanno imposto più di un «contrordine compagni», con il risultato che manca una certa progettualità, in compenso aumenta la confusione. Alla fine della fiera, i sindaci, tramite la longa manus dei vigili urbani, potranno “daspare”, ossia allontanare da certi quartieri quei personaggi che ne compromettono la sicurezza. Ci si chiede come si intenda far rispettare un provvedimento del genere, dal momento – a meno che non mi sia perso qualcosa – che attualmente i quartieri cittadini non hanno tornelli come uno stadio… Ribadiamo, inoltre, che si tratta di un provvedimento amministrativo che, come tutti gli altri, decreti di espulsione compresi, alimenta i ricorsi al Tar. Eccesso di pessimismo da parte nostra? Saremmo ben lieti di essere smentiti. E visto che siamo in tema di revival, attendiamo fiduciosi la riproposizione dei poliziotti di quartiere (periodicamente accade), quegli stessi che i cittadini avevano iniziato a conoscere e apprezzare, fino a che sono scomparsi perché le risorse a disposizione non erano sufficienti. Ogni superpotere, alla fin fine, ha la sua kryptonite.

Twitter@AMonticone

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo