varenne
News
IL CASO

Varenne sfrattato da Vigone ma per ora non se ne andrà

Una lite tra allevamento e proprietari del noto cavallo alla base della decisione

 Il conto alla rovescia scadeva oggi, assieme al contratto di gestione, ma non si sa ancora quando “Il CapitanoVarenne lascerà Vigone.

Varenne è il cavallo dei record: ha vinto ben 62 corse su 73, ha avvicinato all’ippica anche persone prima distanti ed è diventato un simbolo. La sua ultima gara è stata il 28 settembre del 2002 a Montreal, dove giunge secondo e viene squalificato, come nel giorno del suo debutto nel mondo del trotto. Si spengono le luci delle corse e si apre così la fase del pensionamento: pochi giorni dopo, il 2 ottobre, viene trasferito a Vigone, all’allevamento “Il Grifone”, dove ha svolto sinora attività riproduttiva. Una sua monta vale ancora oggi diverse migliaia di euro e si contano oltre 2mila figli nel mondo.

E proprio sul pagamento e sui diritti di monta si è rotta l’intesa tra la proprietà – la Varenne Futurity di Enzo Giordano – e la società di gestione, la Varenne Forever di Valter Ferrero. La lite si è trascinata in Tribunale e avrà ancora altri strascichi giudiziari. Ma, intanto, c’è il lato emotivo e affettivo: Vigone sa ormai da tempo che perderà quello che era diventato una sorta di cittadino onorario e un nome di richiamo per iniziative importanti come la gara podistica di livello nazionale che è stata intitolata proprio “Mezza di Varenne”. Nulla ha potuto una raccolta firme lanciata da Roberta Tiberio, che ha avuto grosso riscontro e ha valicato i confini regionali. Lei mirava a non far separare “Il Capitano” dalla sua groom Annamaria Crespo, che l’ha accudito in questi 17 anni di permanenza nella pianura pinerolese. La stessa groom ha detto che non sarà presente al giorno della partenza e non sarà lei a farlo salire sul camion che lo porterà all’Equicenter di Monteleone a Inverno, in provincia di Pavia, sottolineando come Varenne oggi abbia 24 anni, l’equivalente di 80 per l’uomo, e un trasferimento a questa età potrebbe patirlo molto, anche perché i cavalli sono animali abitudinari.

Ma quando avverrà il distacco, non si sa: «Il contratto per la gestione scadeva ieri, ma la proprietà non ci ha comunicato nulla – commenta Jacopo Brischetto, titolare de Il Grifone -. Aspettavamo che ci dicessero qualcosa, ora sarà il nostro avvocato a contattarla per capire quando avverrà il trasferimento».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo