vandali corso venezia auto
Cronaca
CORSO VENEZIA

Vandali scatenati nel borgo: i cittadini vogliono le ronde

Notti insonni nel quartiere: «Spaccano le auto da mesi, abbiamo paura»

Corso Venezia (viale e controviale), Via Villar, via Bibiana, via Breglio. C’è un quadrilatero a Torino che da mesi sta salendo alla ribalta per una serie, infinita, di raid vandalici ai danni delle auto parcheggiate. Lo denunciano i residenti del quartiere Borgo Vittoria che da tempo segnalano, con foto inequivocabili, numerosi episodi incresciosi che si verificano essenzialmente nelle ore notturne. Giovanni, 52 anni, tra le tante vittime, è uno dei primi ad aver scelto di ribellarsi a questo fenomeno. «Sia io sia la mia compagna ci siamo ritrovati l’auto vandalizzata – racconta -. Mi hanno rubato anche un deodorante, segno che sono persone disposte a spaccarti il vetro persino per portarti via qualche spicciolo». Per questo Giovanni, la sera, un giretto per il quartiere e per le vie incriminate non se lo lascia certo scappare. Comprese via Adda e via Ticino dove i balordi hanno già fatto il bello e il cattivo tempo. «Non dormiamo più tranquilli – racconta -, sapendo che ci sono persone che se ne vanno in giro a creare problemi al prossimo. Non tutti sono assicurati, per questo qualche ronda per il quartiere non può far male. Spero di trovare altre persone disposte a perdere una mezz’ora del loro tempo in mia compagnia, nella speranza di mettere un freno a questi episodi». Un problema segnalato anche dal capogruppo di Fdi in Circoscrizione 5, Cinzia Redavid, e dal presidente del centro civico, Enrico Crescimanno. «La situazione è molto chiara – racconta Crescimanno -. A febbraio conto di portare questo problema in prefettura. Poi chiederemo qualche controllo in più lungo la zona del parco Sempione, dove dormono alcuni senzatetto».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo