Tram
Cronaca
CIRCOSCRIZIONE 5

Vallette, 60 anni senza festa: «Tram vecchi e pochi servizi»

La denuncia del centro civico: «Manca persino una banca»

Strade abbandonate, incuria, poca pulizia. In particolare lungo il percorso che costeggia viale dei Mughetti e il trincerone della linea 3. E poi pochi servizi: assenza di banche, l’anagrafe non sempre attiva al 100% e persino quei pullman molto lontani dagli attuali modelli green che vediamo circolare da tempo. Nel sessantesimo compleanno del quartiere Vallette, spunta la protesta del vicepresidente della Circoscrizione 5 Antonio Cuzzilla e del presidente, Enrico Crescimanno. «Un quartiere operaio che subì in quegli anni una grande migrazione meridionale – raccontano Crescimanno e Cuzzilla -. Oggi compie 60 anni e si trova completamente in una situazione di abbandono da cui vorremmo cercare di uscire».

Dai tram alla banca

Numerose sono le segnalazioni dei residenti della zona, che chiedono all’amministrazione comunale più attenzione verso il territorio. Un borgo dove manca una banca (una delle più vicine è in corso Toscana, a Lucento) e dove molti tram e autobus in servizio sono obsoleti: basti pensare alle linee 3 e 75. Lontani parenti dei jumbo tram che transitano lungo il percorso della linea 4 e del 10. «Oggi un bel regalo per il quartiere – continuano Crescimanno e Cuzzilla -, sarebbe dotare le linee del Gtt di mezzi nuovi e omologati. Noi siamo disponibili a collaborare con la Città, con Gtt e con Amiat affinché si trovi una soluzione a tutti questi problemi».

Nel mare di segnalazioni critiche, tuttavia, non manca anche qualche buona notizia. Le gradinate piene di scarabocchi del parco delle Vallette, per esempio, sono state riqualificate lo scorso anno dai ragazzi del Mau. Mentre la Città di Torino, appena un mese fa, ha dichiarato di non voler chiudere l’anagrafe di piazza Montale, rassicurando così i residenti del quartiere Vallette.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo