Uno scialpinista è morto nei pressi di punta Ollietta, in Valle d'Aosta, travolto da una valanga
News
A quota 2.000 metri l’altezza della neve è di 200-345 cm

Alpi Lepontine nella morsa bianca, è incubo valanghe

Rimane forte (grado 4 su 5) il rischio slavine nel settore più a nord delle montagne piemontesi

Rimane forte (grado 4 su 5) il rischio di valanghe sulle Alpi Lepontine, il settore più a nord delle montagne piemontesi, “marcato” (grado 3) dalle Cozie settentrionali alle Pennine e “moderato (grado 2) dalle Cozie meridionali alle Alpi Liguri.

LE PREVISIONI ARPA
Con il ritorno del tempo stabile, il pericolo di valanghe calerà gradualmente, spiega Arpa, nel bollettino aggiornato oggi e valido per 24 ore. A quota 2.000 metri l’altezza della neve è di 200-345 cm sulle Alpi Lepontine, 235-265 sulle Pennine, 15-120 sulle Cozie meridionali, 140-160 sulle Liguri.

CHIUSO IL TUNNEL DI TENDA
Nel frattempo l’Anas, in una nota, ha comunicato che, domani, martedì 23 gennaio 2018, nella fascia oraria compresa tra le 8 e le 10, lungo la strada statale 20 “Del Colle di Tenda e di Valle Roja“, sarà chiuso il Tunnel di Tenda al confine con la Francia. Il provvedimento si è reso necessario per consentire, sul versante francese, l’esecuzione delle operazioni di disgaggio valanghe sulla RD 6205, prosecuzione della statale 20 in territorio francese.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo