Non ce l'ha fatta Filippo Calandri, il 23enne travolto ieri da una valanga ad Acceglio, sulle Alpi Cuneesi della Valle Maira (foto di repertorio).
News
TRAGICO INCIDENTE

Valanga sulle Alpi Cuneesi: morto il 23enne travolto ad Acceglio. E’ la seconda vittima in due giorni

Filippo Calandri, tenente della Scuola di Applicazione dell’Esercito in servizio a Torino, è deceduto nella notte, in ospedale

Non ce l’ha fatta Filippo Calandri, il 23enne travolto ieri da una valanga ad Acceglio, sulle Alpi Cuneesi della Valle Maira. Tenente della Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino, originario di Bologna, il giovane militare è deceduto nella notte, all’ospedale di Cuneo, dove era stato ricoverato d’urgenza dopo essere stato soccorso.

TRAVOLTO E SEPOLTO DA UNA VALANGA
Calandri si trovava insieme con un amico (rimasto fortunatamente illeso). I due, quando è arrivata la slavina, si trovavano a 2.300 metri di quota, lungo la strada che dalla frazione di Chialvetta conduce al rifugio del Colle della Gardetta. Il 23enne non ha avuto scampo: è stato sepolto da un metro e mezzo di neve. Quando è stato estratto dai soccorritori era in arresto cardiaco.

INCIDENTI IN MOMTAGNA: SI AGGRAVA IL BILANCIO
Si aggrava dunque il bilancio degli incidenti del fine settimana in montagna dopo la morte, ieri all’ospedale “Molinette” di Torino, dello scialpinista 46enne travolto sabato da un’altra valanga sempre nella stessa zona delle Alpi Cuneesi. L’uomo si trovava con una comitiva di una decina di persone rimaste illese.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo