parco della pellerina fotografi ok
Cronaca
Non attestava le sue uscite attraverso il badge

Va a correre al Parco della Pellerina durante l’orario di servizio: dottoressa sospesa per sei mesi

La 57enne denunciata da un dirigente Asl: secondo il Gip, gravi gli indizi di colpevolezza a suo carico

I carabinieri hanno dato esecuzione alla misura cautelare della sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio di medico, emessa dal Gip del Tribunale di Torino su richiesta della locale Procura della Repubblica – Gruppo reati contro la Pubblica Amministrazione, nei confronti di una dottoressa 57enne operante nella città metropolitana, ritenuta responsabile di plurimi episodi di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Le indagini, partite dalla denuncia presentata da un dirigente dell’Asl di Torino e condotte dalla Stazione Carabinieri Torino Borgata Campidoglio, hanno permesso di appurare che, nel periodo tra aprile e luglio 2020, in piena ondata pandemica, la dottoressa si è in più occasioni dedicata all’attività podistica durante l’orario di servizio. La professionista, in tenuta ginnica, usciva con regolarità dagli uffici di propria competenza senza attestare l’interruzione della prestazione lavorativa con il badge in dotazione.

I carabinieri l’hanno quindi seguita e fotografata in diverse sortite nel Parco della Pellerina, concentrate principalmente nella fascia oraria tra le 13 e le 15, attestando condotte irregolari nella quasi totalità dei servizi predisposti. All’esito della complessiva valutazione del quadro probatorio il Gip, ritenuti gravi gli indizi di colpevolezza a carico della dottoressa e valutato concreto il rischio di reiterazione delle condotte, ha dunque applicato il provvedimento cautelare di sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio per i prossimi sei mesi.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo