incendio san mauro
Cronaca
SAN MAURO

Va a fuoco il salotto della casa: intossicate 13enne e la mamma

A causare l’incendio un corto circuito o il malfunzionamento di una stufa

Avrebbe potuto avere conseguenze più gravi l’incendio scoppiato ieri mattina in un alloggio di San Mauro, ma l’intervento tempestivo di vicini di casa e vigili del fuoco ha scongiurato la tragedia.

Tutto è avvenuto poco prima delle 8 del mattino all’interno di un appartamento al civico 61 di via Settimo, quando le fiamme si sono propagate dal salotto di casa. Per fortuna le due donne, mamma e figlia, che si trovavano all’interno dell’alloggio e che hanno fatto scattare l’allarme, non sono mai state in pericolo di vita.

Sulle cause del rogo stanno indagando i tecnici dei vigili del fuoco che si sono prodigati, con più squadre, per mettere in salvo le due donne, domare le fiamme e mettere in sicurezza l’appartamento. I sanitari intervenuti sul posto hanno dunque soccorso e trasferito la donna di 50 anni e la figlia di 13 rispettivamente presso l’ospedale Giovanni Bosco e il Regina Margherita di Torino. Qui, la ragazzina, è stata tenuta sotto costante osservazione e sottoposta inoltre a ossigeno-terapia dopo aver respirato i fumi tossici dell’incendio, ma le loro condizioni non hanno mai destato particolare preoccupazione nei medici.

I vigili del fuoco intervenuti con numerose squadre, la 61 di Stura, la 21, quella del distaccamento volontari di Volpiano e con il carro fiamma, hanno lavorato anche alla messa in sicurezza dell’intero stabile che, in breve tempo, è stato investito da una densa coltre di fumo. Nonostante le cause siano ancora in corso di accertamento l’ipotesi più accreditata è quella di un rogo accidentale provocato o da un corto circuito o dal malfunzionamento di una stufa, ma saranno le risultanze della relazione tecnica a chiarire con esattezza le cause dell’incendio. L’alloggio al primo piano scenario dell’incendio, dopo anche un sopralluogo dei tecnici del Comune di San Mauro è stato dichiarato inagibile. Sul posto, a coordinare i soccorsi, a mettere in sicurezza l’intera area circostante e a fornire una prima assistenza ai residenti della palazzina di due piani, c’erano anche i carabinieri della stazione di San Mauro e gli agenti della Polizia locale.

A prendere il posto della tanta paura vissuta nelle prime ore del mattino, per fortuna, ci sono state le rassicurazioni sulle condizioni di salute di mamma e figlia coinvolte nello sfortunato incidente arrivate già nel primo pomeriggio.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo