LA STORIA

Un’odissea per il malato di sla: «Nessuno ci affitta una casa»

La denuncia della moglie: «Mauro è in carrozzina, per molti è un problema»

Mauro, 55 anni, in carrozzina con la moglie Roberta

Non trova casa per “colpa” del marito disabile. «Non me lo dicono in faccia, ma è così», sostiene Roberta. La donna, da 5 anni, vive in un appartamento di via Sagra di San Michele, a Pozzo Strada. Suo marito Mauro, 55 anni, ha la sla: è in carrozzina. Il mese scorso, il padrone ha comunicato la rinuncia al rinnovo e la disdetta per finita locazione, per cui i due devono trovarsi un altro alloggio. Da qui sono iniziati i problemi. Tante case viste, alcune ottime, ma poi nessuno le ha stipulato il contratto d’affitto. Le motivazioni sono state più di una.

Dal classico “le faremo sapere” senza poi farsi risentire, a richieste singolari. «Una voleva il reddito di mio padre oltre al mio, dicendomi – racconta – che mio marito è malato e non durerà tanto». E ancora: «Una signora ha rifiutato nonostante la mia fosse l’unica offerta, mentre un’altra ha detto che vuole dei giovani, per non avere problemi. E un disabile sarebbe un problema?».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single