Incident
Cronaca
CHIVASSO

Una raffica di incidenti, auto distrutte e feriti: in ospedale quattro persone

A Pont, in autostrada e anche a Borgaro

Giornata di incidenti, quella di ieri, nell’area metropolitana torinese. A partire dalla notte, quando sull’autostrada Torino-Milano, in direzione Milano, tra gli svincoli di Chivasso Centro e Chivasso Est, un’auto si è ribaltata, rimanendo su un fianco, dopo aver urtato un’altra macchina. Due persone sono rimaste ferite e sono state trasportate in ospedale a Chivasso per gli accertamenti clinici del caso: fortunatamente non sono in pericolo di vita.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Torino Stura, che hanno operato per estrarre dalle lamiere le persone incastrate nell’auto ribaltata. Così come gli agenti della polizia stradale di Novara e gli ausiliari della Satap. L’autostrada è stata chiusa al traffico per diverse ore, con due corsie chiuse per permettere ai soccorritori di completare le operazioni di rito.

Passano poche ore e sulla tangenziale nord, sempre in direzione nord, si è verificato un altro incidente, all’altezza degli svincoli di Borgaro e del raccordo Torino-CaselleUna donna è rimasta ferita dopo lo scontro fra due auto e un tir: è stata portata all’ospedale Maria Vittoria di Torino e, anche in questo caso, non è in pericolo di vita. Lunghe code a causa di questo incidente, visto che gli ausiliari di Ativa hanno dovuto chiudere al traffico la corsia centrale e quella di sorpasso.

Infine, nella tarda mattinata, un altro incidente stradale si è verificato sulla ex statale 460, all’altezza di Pont Canavese. Una ragazza ha perso il controllo di una Kia Picanto, sbattendo ripetutamente contro il guard-rail della circonvallazione, in direzione dell’abitato di CuorgnèLa giovane è stata trasportata in ambulanza all’ospedale di Ivrea: le sue condizioni non sono gravi. Anche in questo caso, i vigili del fuoco, nello specifico quelli di Ivrea, hanno estratto dalle lamiere la giovane. Sul posto, per i rilievi del caso, sono intervenuti i carabinieri di Pont Canavese.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo