piromane auto barriera milano
Cronaca
TORINO NORD

Una notte di paura in Barriera: il piromane batte altri 3 colpi

Altri due incendi divampati in via Botticelli tra lunedì e martedì
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Altri due incendi, altre tre auto distrutte dal fuoco e il solito quartiere sotto i riflettori: Barriera di Milano. C’è sicuramente un velo di mistero attorno agli ultimi roghi che stanno agitando in queste ore la periferia nord. Sette sono le macchine date alle fiamme tra febbraio e marzo da una insospettabile residente della zona, con presunti problemi psichiatrici. E ora, a un mese di distanza, ecco un’altra scia di dolore.

Due i furgoni rimossi nelle scorse da via Cimarosa e via Cravero. E nella notte tra lunedì e martedì ecco un doppio blitz del presunto piromane in via Botticelli. Anche se in due zone diametralmente opposte. Una Ford Fiesta di colore blu è stata data alle fiamme vicino al giardinetto pubblico. All’altezza del civico 13. L’auto ha preso fuoco nella parte posteriore. Il secondo rogo, invece, a due passi da piazza Sofia dove sono ben due le auto carbonizzate. Si tratta di una Fiat punto di colore nero, che è addirittura finita sul marciapiede forse a causa di una piccola esplosione, e di una Nissan Micra di colore bianco. «Alle 2.30 sono arrivati i vigili del fuoco e la polizia» racconta una signora, che vive nel palazzo di fronte al punto in cui si è verificato l’incendio. «Personalmente, però, non ho visto nessuno allontanarsi. Qui stavamo tutti dormendo». I passanti, però, sono sicuri. «Lunedì, qui, era tutto in regola. Le hanno bruciate stanotte».

LA SCIA DI INCENDI
La scia di incendi che sta colpendo da settimane la zona di Barriera e del Regio Parco continua a non fermarsi. Nelle ultime due settimane sono andati a fuoco anche un furgone di colore bianco, parcheggiato in via Cravero, e un altro furgone, in via Cimarosa. A fuoco anche altre sette macchine, tra febbraio e marzo, nella zona di Barriera di Milano. «Chiediamo attenzione su questa zona – spiega il capogruppo della Lega della Circoscrizione 6, Enrico Scagliotti -, perché si stanno verificando troppi incendi anomali». E anche la presidente della Circoscrizione 6, Carlotta Salerno, parla di «monitoraggio delle aree colpite dagli incendi».

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo