La festa per l’inaugurazione dell’altalena
News
CHIVASSO

Una altalena nel suo giardino: il sogno di Margherita è realtà

La piccola, che soffre di una rara sindrome, aiutata da Make a Wish

Un regalo arrivato direttamente nel giardino di casa, tutto per realizzare un sogno: permettere ad una bambina di andare sull’altalena.

Margherita, chivassese, ha quattro anni e, come sua sorella maggiore, soffre della sindrome PIG-N, malattia estremamente rara che rende difficili le attività più semplici e quotidiane, come respirare, parlare, muoversi e mangiare. Anche se ancora piccolissima, Margherita ha già affrontato numerosi interventi e percorsi di cura, ma non ha mai perso il suo sorriso. Nonostante le difficoltà imposte dalla malattia, ha trovato e trova sempre il modo di esprimere i suoi bisogni, le sue necessità, la sua personalità e, naturalmente, i suoi desideri. Durante un soggiorno in montagna, in un parco giochi un’altalena ha attirato subito la sua attenzione e i suoi occhi vispi. Con l’aiuto della mamma e della tata, è riuscita a salirci e… è scattata la magia!

Un grande sorriso le ha dipinto il volto: sono momenti emozionanti. Per questo motivo, i genitori di Margherita decidono di rivolgersi a Make-A-Wish per realizzare il suo desiderio: avere un’altalena tutta sua, adatta alle sue esigenze, nel giardino di casa, dove poter dondolare e sognare liberamente. È curioso, e denso di significato, che il percorso dei volontari dell’Associazione abbia incrociato per la seconda volta quello della famiglia di Elena e Andrea. Nel 2016 la protagonista era stata Matilde, la primogenita, che desiderava una nuova cameretta: i genitori, entusiasti dell’esperienza indimenticabile, hanno scelto di rivolgersi di nuovo alla Onlus per la piccola Margherita.

Così la macchina dell’Associazione si è subito attivata e, grazie al fondamentale supporto di Tenderly, che ha deciso di sostenere il desiderio di Margherita e quello di tanti altri bambini e ragazzi, in una sola giornata il giardino di casa è stato allestito con una moltitudine di palloncini colorati e, in un clima di festa e commozione generale, Margherita ha potuto vedere il suo sogno trasformarsi in realtà.

«Il nostro percorso con Make-A-Wish è stata magia pura – conferma mamma Elena con le sue parole toccanti -. Poter uscire ogni giorno o affacciarci alla finestra e vedere che il desiderio di nostra figlia è stato realizzato è un impatto emotivo importante e lo porteremo sempre nel cuore». L’atmosfera che si è creata quel giorno ha riempito il cuore di tutti, da quello di Elena e Andrea, che da sempre hanno riempito la loro casa di gioia, colori e rumore, a quello dei volontari, come Ileana, che ha seguito il Wish Child con i colleghi Paolo, Christian e Chiara, e che ha raccontato: «Sono molto felice di essere stata una piccola parte di questo grande progetto».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo