Baratella
News
VIA OCCIMIANO

Un triangolare per Baratella, l’ex calciatore malato di Sla

Il Barcanova vuole organizzare l’evento a dicembre

Un ex rossoblù che da anni lotta contro la “malattia dei calciatori”. E un club, il Barcanova, che il centenario non l’ha ancora festeggiato a causa dell’emergenza sanitaria. Da qui l’idea del nuovo presidente. Fare un triangolare per celebrare i 100 anni della squadra e, soprattutto, dare una mano a una vecchia gloria.

L’ex giocatore è Luciano Baratella, 55 anni, dal ’94 affetto dalla sla, patologia che ha colpito tanti calciatori, da Signorini a Borgonovo. Baratella oggi riceve le cure nella sua abitazione e comunica solo attraverso una video-tastiera, che comanda brillantemente con gli occhi.

Ma le cure per questa malattia sono sempre onerose e così Enea Benedetto, da maggio a capo del club di via Occimiano, nel quartiere Barca, dopo aver fatto visita a Luciano ha pensato di mettere in piedi il “Triangolare del Cuore”. Una partita tra gli under 19 di Juve, Toro e Barcanova, i cui proventi andrebbero alla famiglia di Baratella.

Per ora è solo un’ipotesi. «Devo definire i dettagli col nostro direttivo – spiega il presidente – e coinvolgere i vertici di Juve e Toro. Dove si giocherebbe? Il sogno è il Filadelfia. Ma la strada è ancora lunga. E speriamo di avere il pubblico». In ogni caso, una data già c’è. L’8 dicembre, giorno dell’Immacolata. Tra l’altro, la gara cadrebbe subito dopo il derby. Bianconeri, granata e rossoblù, tutti in campo per Luciano.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo