Andrea Belotti (Depositphotos)
Sport
L’ULTIMA DEL 2022

Un Toro ad alta quota: «Ancora incompiuto». I tifosi contro il Gallo

Da Juric un occhio al campo e un altro al mercato

Ci sono l’orgoglio per i tre punti in più rispetto all’anno scorso e la soddisfazione per il 9° posto rispetto al 13° di 12 mesi fa, ma anche il rammarico per aver buttato via un’altra vittoria. Ivan Juric ha tutte queste sensazioni dopo il pari di Roma maturato nel finale, oltre a un po’ di rabbia per quel senso di incompiutezza. «È un peccato non fare le cose per migliorare la squadra – lo sfogo dell’allenatore – perché ci vorrebbero altre cose per portare a casa partite come questa, ma purtroppo noi non le abbiamo». E se da una parte c’erano alcuni giocatori in questione che erano in infermeria come Aina, Lukic, Pellegri e Schuurs, dall’altra ci sono elementi che mancano proprio nella sua rosa.

«In estate abbiamo perso un giocatore quasi insostituibile come Bremer, ma non abbiamo nemmeno sostituito quelli che non ci sono più a centrocampo e in attacco – il riferimento di Juric agli addii di Pobega, Mandragora e Belotti – e bisognerebbe avere una struttura fisica completamente diversa per vincere questo tipo di gare: ci mancano le cose per fare di più, non le abbiamo da inizio anno ma ci devono pensare altri a come procedere». Una sorta di appello in vista di gennaio, con il presidente Cairo e il dt Vagnati che rispetto al solito avranno un mese e mezzo in più per trovare soluzioni: la stagione si ferma a metà novembre, il mercato sarà aperto fino al 31 gennaio e di tempo ce n’è davvero tanto. Mancano giocatori di spessore tecnico e fisico, il reparto che necessita di interventi più importanti è il centrocampo ma anche in attacco servirebbe un profilo diverso e più affidabile rispetto a Sanabria e Pellegri.

E proprio là davanti il Toro ha ritrovato un ex speciale, protagonista in negativo al suo primo confronto con il passato. Belotti ha fallito il suo decimo tiro dal dischetto sui 36 calciati dal 2014/2016, nessuno ha fatto peggio di lui in questo periodo. E il mondo del web si è immediatamente riempito di sfottò per il Gallo. «Belotti cuore granata» è uno dei messaggi preferiti dai tifosi, con la ferita ancora aperta di un addio mai completamente digerito, specialmente per i modi in cui si è consumato. Il prossimo appuntamento è per l’8 aprile, quando Belotti tornerà al “Grande Torino”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo