Semaforo verde per la cassa integrazione per i 130 lavoratori di Comital e Lamalù di Volpiano
News
VOLPIANO

Un tavolo in extremis per gli operai Comital

Questa mattina incontro decisivo con il ministero

La speranza è che l’incontro in programma questa mattina al Mise, convocato in extremis, sia davvero risolutivo per i 126 lavoratori della Comital e della Lamalù. Al tavolo parteciperanno, oltre al ministero, le parti sociali, la curatela fallimentare e la Regione Piemonte.

«Mi auguro davvero – ha dichiarato l’assessora regionale al Lavoro, Gianna Pentenero – che l’incontro sia risolutore e che il governo dia seguito alle promesse fatte il 31 ottobre scorso in piazza Castello». Il riferimento è a quanto aveva annunciato il vicepremier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, che aveva annunciato l’istituzione di una norma ad hoc (inserita nel cosiddetto “decreto Genova”) che garantisse gli ammortizzatori sociali ai lavoratori. La doccia fredda, però, è arrivata negli scorsi giorni, quando si è saputo, come avevano rimarcato anche i parlamentari piemontesi di Forza Italia, Claudia Porchietto e Carlo Giacometto, «che la norma predisposta dall’esecutivo prevede la copertura per il biennio 2020-2021, lasciando quindi fuori le procedure fallimentari in essere, tra cui proprio quella che riguarda i lavoratori degli stabilimenti di Volpiano». «Ora però – ha aggiunto ieri la Pentenero – il tempo è scaduto e non è pensabile giocare sulla pelle dei lavoratori. Naturalmente come Regione saremo presenti all’incontro al Mise auspicando che ognuno si assuma le proprie responsabilità».

Ma mentre gli esponenti grillini plaudono alla convocazione del tavolo, «apprendiamo positivamente dell’incontro convocato al Ministero dello sviluppo economico» hanno fatto sapere la deputata Jessica Costanzo e la consigliera regionale Francesca Frediani, i sindacati sono più titubanti. «Confidiamo davvero – ha fatto sapere Federico Bellono della Fiom Cgil – che si tratti di un incontro di chiarimento risolutivo sulla cassa integrazione e che il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, possa davvero darci buone notizie sulla creazione della norma ad hoc per garantire l’accesso alla cassa integrazione ai lavoratori Comital». Di un tenore simile anche il commento di Dario Basso, segretario generale della Uilm di Torino: «Da una convocazione urgente al Mise – ha detto – ci aspettiamo che arrivino notizie importanti per le due aziende. Siamo fiduciosi di avere un riscontro positivo e una conferma di quanto annunciato in precedenza».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo