Peperoniallapiemontese
I gusti di una volta
IL PIATTO FORTE

Un ripieno di tonno e seirass per i peperoni alla piemontese

I più pregiati restano sempre quelli di Carmagnola e i quadrati di Asti

Spesso si pensa alla cucina piemontese come ricca di piatti tradizionali di carne: bolliti, arrosti, pasta ripiena, albese, vitello tonnato… In realtà esiste un’altrettanta ricca tradizione riguardo alle verdure e alla frutta, considerando che abbiamo moltissime varietà locali preservate nel tempo dai contadini e ora diventate prodotto tipico del territorio. Tra le verdure, il peperone ha un posto speciale in Piemonte. Abbiamo infatti l’onore di vantare una notevole produzione ed anche di alta qualità di questo ortaggio che conta numerose varietà locali, come il peperone di Carmagnola, il peperone di Cuneo, il peperone di Capriglio e il peperone quadrato d’Asti.

Il territorio più produttivo per eccellenza è proprio quello di Carmagnola, dove ogni anno si tiene un’importate e celebre sagra: si pensi che durante l’edizione 2010 della Sagra del peperone di Carmagnola è stata preparata la peperonata più grande del mondo che ha fatto entrare Carmagnola nel Guinness dei Primati. Le ricette piemontesi a base di peperoni sono moltissime e i peperoni ripieni non possono mancare. Le verdure ripiene sono un piatto molto diffuso in tutta la nostra penisola, ma le ricette differiscono molto sulla farcitura. Quella tradizionale della nostra regione è cremosa e fresca a base di tonno e ricotta, o meglio ancora seirass, formaggio tipico simile alla ricotta, ma denso e morbido, con un sapore dolce e delicato di latte che ben si sposa al gusto dei peperoni.

Prendiamo quindi 2 o 3 peperoni rossi e gialli. Tagliamoli a metà, eliminiamo semi e filamenti bianchi, oliamo la buccia e passiamoli in forno per alcuni minuti per poter rimuovere facilmente la pelle. Intanto prepariamo in una ciotola il composto per la farcitura: seirass (o ricotta), tonno, acciughe, due cucchiai di salsa di pomodoro, parmigiano grattugiato, due uova, pangrattato, prezzemolo, timo, salvia, olio e sale al bisogno. Mescoliamo con una forchetta e otterremo una crema omogenea e densa. Mettiamo la farcitura nei peperoni tagliati a metà e cospargiamo di pan grattato per creare una crosticina. Adagiamo i peperoni in una teglia con un filo di olio sul fondo. Inforniamo per quindici minuti a circa centottanta gradi e due o tre minuti di grill per colorire la superfice. Possiamo servire i nostri peperoni ripieni appena usciti dal forno, ma anche il giorno dopo, freddi, per un pic-nic all’aria aperta.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo