CasaNespolo
Tempo Libero
OLTRE IL LUSSO

Un palazzo ad arte firmato Ugo Nespolo

Sarà presentata martedì 20 luglio nel centro di Rivoli la prima casa disegnata dal pittore piemontese. Gli appartamenti costano da 400mila euro in su

Nella sua lunga carriera ha dato alla creatività artistica le più svariate forme. Pittore, scultore, scrittore, film maker, Ugo Nespolo è insomma un artista a tutto campo. Ora è anche architetto. Porta la firma di uno dei maggiori esponenti della pop art internazionale l’edificio che a breve vedrà la luce a Rivoli in Borgo Uriola. In corso di costruzione, Casa Nespolo, un piccolo condominio di quattro piani nel centro della città, è ora giunta ad un punto significativo nell’avanzamento lavori, ovvero il completamento della struttura del fabbricato. Un completamento che la società Fbb s.r.l. di Avigliana inaugurerà martedì prossimo alla presenza delle autorità cittadine e dello stesso maestro, con la volontà di “bagnare la copertura” per buon auspicio.

«La casa avrà un colore e un taglio particolari – spiega Nespolo-, e particolare sarà anche la tecnica con cui verrà decorata la facciata. Ci saranno degli elementi grafici e i decori riguarderanno anche gli interni, le scale. All’interno del condominio, poi, verranno poste anche delle sculture». Una casa dove il cromatismo e il rigoroso criterio compositivo che caratterizzano l’opera del maestro di Biella si sposano con alti standard costruttivi. Si tratta di appartamenti di 4, 5 locali e attici in vendita a partire da circa 400 mila euro. Così anche Rivoli avrà la sua casa d’artista, come a Torino la Casa Scaccabarozzi, più nota come la “fetta di polenta”, realizzata nel 1840 dall’ingegnere Alessandro Antonelli, o la spettacolare Casa Hollywood di corso regina Margherita, un progetto di Luciano Pia.

Ingegneri e architetti diventati artisti, come Nespolo scopertosi architetto. Come dice lui stesso: «Forse artisti si nasce, certo molto si diventa. Nella mia vita, e in particolare in quella artistica che tutto ingloba, posso dire che una gerarchia d’importanza esiste e che di preminente c’è una sorta di ottimismo del fare, il desiderio di percorrere una strada da inventare, un moto verso ciò che sembra prossimo». L’ottimismo del fare l’ha portato a realizzare di tutto: pitture, sculture, maioliche, vetri, manifesti, scene e costumi teatrali, cartoni animati, acque minerali. E ora anche le case. Nell’inaugurazione di martedì 20 Nespolo firmerà un render significativo del progetto, omaggiando il lavoro dei professionisti.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo