La villa di Scarmagno distrutta dalle fiamme
News
SCARMAGNO

Un incendio distrugge una villa, padre eroe salva la sua famiglia

L’uomo è intervenuto per spegnere il rogo ed è rimasto intossicato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Ha cercato di spegnere le fiamme che dalla canna fumaria si erano estese al tettoIl proprietario di una villetta in via Scarmagno, in frazione Bessolo dello stesso paese alle porte di Ivrea, un uomo di 54 anni, la scorsa notte, è rimasto intossicato dal fumo ed ha dovuto ricorrere alle cure in ospedale dal quale è stato poi dimesso solo nella tarda giornata di ieri. Nel frattempo i vigili del fuoco, che avevano raggiunto la villa con più squadre, hanno lavorato tutta la notte per spegnere le fiamme. L’incendio, probabilmente innescatosi a causa del malfunzionamento della canna fumaria, ha danneggiato circa 100 metri quadri di tetto. La villa, però, non è stata dichiarata inagibile. Sulla vicenda indagano anche i carabinieri della stazione di Strambino, anche se il rogo non avrebbe avuto origine dolosa. Certo è che il pronto intervento del proprietario che accortosi del fuoco ha dato subito l’allarme, ha permesso agli altri residenti della villa (la sua famiglia composta da tre persone) di mettersi rapidamente in salvo senza subire conseguenze, neppure le più lievi.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo