toro allenamento
News
PRAGELATO

Un nuovo impianto sportivo per il ritiro estivo del Torino

Il Comune punta a portare in paese i granata e le squadre giovanili

L’obiettivo è ambizioso: diventare una località di riferimento per le squadre professionistiche di calcio, durante la fase del precampionato. Quindi ospitare campioni come Belotti, ma soprattutto le diverse giovanili, che fanno raduni prima della stagione.

I contatti sono già stati avviati sui due fronti, con la Regione, per realizzare un impianto sportivo all’avanguardia, cosa che oggi manca del tutto, e con la società calcistica del Torino. Il progetto è dell’Amministrazione comunale di Pragelato, guidata dal sindaco Giorgio Merlo. La sua compagine, già in campagna elettorale, aveva detto di voler investire sulla vocazione turistica del paese e ha pensato anche alla vetrina sportiva, che ha reso famose diverse località di altura.

Le prime squadre e le giovanili di serie A o serie B prediligono località montane per i loro ritiri estivi in vista del campionato, perché le condizioni climatiche permettono di allenarsi meglio. Così Pragelato, che a oggi non ha un campo da calcio pubblico, ha pensato di investire in questo settore.

Per trovare i fondi e una sponda politica, l’Amministrazione si è rivolta alla Regione, anche per tramite del consigliere leghista Valter Marin, che è stato sindaco sia di Pragelato, sia di Sestriere. Nei giorni scorsi c’è stato anche un incontro con il direttore generale del settore Sport e Turismo Paola Casagrande.

Dall’altro lato, il sindaco Merlo, che è un grande tifoso granata, ha tessuto contatti con la dirigenza del Torino calcio, presentando il progetto al direttore generale Antonio Comi: «Per comprensibili ragioni climatiche, vogliamo diventare il punto di riferimento dell’intera Via Lattea per il calcio precampionato e soprattutto per il settore giovanile e di formazione estiva» sottolinea Merlo.

Il Comune ha anche già individuato l’area in cui costruire il futuro impianto: lungo il Chisone, dopo Granges, salendo verso la Val Troncea, dove c’è già un’area che il Piano regolatore comunale destina a servizi e quindi può ospitare un centro sportivo. Il grande sport sulle montagne olimpiche non è una novità, non solo per le manifestazioni che hanno ospitato in questi anni, olimpiadi invernali 2006 incluse, ma perché a Sestriere si sono allenati campioni come il ciclista sardo Fabio Aru, che ha preparato in altura la Vuelta di quest’anno. E in passato Bardonecchia ha ospitato il ritiro estivo della prima Juventus di Conte e diverse squadre giovanili, ultima la Sampdoria.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo