cuadrado vs fiorentina
Sport
LA JUVE SI RIALZA

Un guizzo di Cuadrado decisivo nel recupero: Fiorentina agganciata

La Juve torna a vincere anche in campionato, Allegri può sorridere per l’1-0 rifilato alla Fiorentina: l’ex Cuadrado decide la sfida in extremis, oltre il 90°, con una giocata personale che manda in estasi i quasi 30mila dello Stadium. I bianconeri rialzano la testa dopo le due sconfitte contro Sassuolo e Verona, bissano il successo ottenuto in Champions e vanno alla pausa per le nazionali con maggiore serenità.

Erano annunciate soltanto due assenze, quelle di De Sciglio e Kean, ma a poche ore dalla sfida Allegri perde altri pezzi: Szczesny è fuori uso per una botta al costato, Bonucci è affaticato ma va comunque in panchina, Chiellini si ferma nel riscaldamento per un lieve fastidio all’adduttore destro. Così in porta va Perin, in difesa giocano De Ligt e Rugani, poi è la stessa Juve che ha affrontato lo Zenit ad eccezione di Rabiot al posto di Bernardeschi. Tra i viola c’è Vlahovic, osservato numero uno dai bianconeri per gennaio. Il primo tempo dei bianconeri è tutto in un’occasione di Dybala, servito da Morata ma con il pallone che finisce in curva. E anche la Fiorentina combina poco, l’unica emozione dei primi 45 minuti è nel recupero con il consulto al Var: Danilo colpisce un pallone con il braccio in area di rigore, l’arbitro Sozza lascia proseguire.

La manovra dei bianconeri continua a non essere fluida, al 73° l’episodio che potrebbe cambiare la partita: in otto minuti Milenkovic commette due falli da ammonizione e l’arbitro Sozza lo espelle, i viola rimangono in dieci uomini. Chiesa va vicino al gol dell’ex ma la sua botta di destro viene respinta dalla traversa, Allegri ci prova con la mossa Cuadrado e proprio il colombiano, al primo minuto di recupero, si inventa un’azione personale: prima ubriaca di finte Biraghi, poi beffa Terracciano sul primo palo e trova il jolly da tre punti. È un successo fondamentale per la Juve, che in attesa delle altre aggancia Lazio e Fiorentina al sesto posto. Non sarà ancora sufficiente per rientrare in corsa per lo scudetto, ma almeno i bianconeri possono ritrovare il sorriso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo