ezio bosso
Spettacolo
AUDITORIUM TOSCANINI

Un concerto per ricordare Ezio Bosso

La Europe Philharmonic Orchestra si esibirà domenica nel giorno del compleanno. E sabato a Exilles la Cappella del Forte sarà intitolata con il suo nome

Il podio sarà vuoto. All’Auditorium Rai di Torino domenica prossima nessuna bacchetta fenderà l’aria ad indicare il tempo e gli attacchi durante l’esecuzione del concerto “PlayforEzio”. Del resto la sua orchestra, la Europe Philharmonic Orchestra, sa benissimo come il maestro l’avrebbe usata e quindi potrà suonare da sola e lo farà per rendere omaggio proprio al suo amato direttore, a Ezio Bosso, il pianista, compositore e direttore d’orchestra torinese scomparso nel maggio scorso a soli 48 anni a causa di una malattia neurovegetativa da cui era affetto dal 2011. Si terrà nel giorno del suo compleanno, il 13 settembre, il concerto organizzato dall’associazione culturale Apertis Verbis per salutare e ricordare un genio della musica. Ieri l’annuncio ufficiale dell’evento, alla presenza della sorella Ivana, del fratello Fabio e del nipote Tommaso, ma un’anticipazione era già stata fatta dalla famiglia su Facebook: «Care amiche e cari amici, dopo tanto silenzio il profilo del nostro fratello, figlio e zio riprende a vivere attraverso le nostre parole perché si avvicina il 13 settembre, il suo compleanno e vorremmo festeggiarlo con voi. Così il 13 a Torino, sua e nostra città natale, ci sarà un piccolo concerto, nulla di grandioso, ma di certo un inizio, una ripartenza. Sul palco i suoi musicisti della EPO, che in tanti avete imparato a conoscere ed amare in questi anni, la sua musica e quelle Metamorfosi di R. Strauss che dopo il suo ultimo concerto al Conservatorio di Milano prima del lockdown, ha sempre sognato di tornare a dirigere».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo