tende giardini pirelli
News
VIA LANZO

Un campeggio nei giardini Pirelli: le tende “nascoste” tra le piante

Le famiglie preoccupate per le condizioni del parco: «Ci sono anche i topi»

Tende, vestiti stesi sulla pista da pattinaggio, degrado. Per i giardini Pirelli, compresi tra via Lanzo, via Massari e via Stampini, i problemi sembrano essere all’ordine del giorno. Lo denunciano i cittadini di zona Madonna di Campagna e Barriera Lanzo, ormai preoccupatissimi per lo stato di abbandono dell’area verde. Il parco di via Lanzo si è trasformato in un campeggio, il marciapiede è diventato una sorta di giungla tra erba alta e immondizia. Un allarme che si è diffuso anche sui social network. «Nessuno si preoccupa dei giardini Pirelli» attaccano i residenti, senza troppi giri di parole. «Forse questa è la terra di nessuno».

Le tende sono presenti ormai da aprile, nell’indifferenza generale delle istituzioni. Inoltre davanti alla scuola scorrazzano anche i topi, che hanno gioco facile grazie all’erba alta. «Ci sono persone – continuano gli autori della segnalazione – che vivono, mangiano e bevono in quel parco. Siamo anche costretti a convivere con degli odori a dir poco nauseabondi. E’ un peccato che nessuno si interessi dei loro problemi». Anche il presidente della Circoscrizione 5, Marco Novello, pur non essendo al corrente della situazione si dice molto preoccupato. «Approfondiremo la questione – replica Novello – interpellando i vigili urbani». Inoltre a due passi, in piazza Stampalia, è presente anche il problema dei rom che – approfittando del capolinea della linea 69 del Gtt – prendono possesso del giardino, mandando su tutte le furie i cittadini.

C’è chi, tuttavia, non se la prende con gli accampamenti ma al contrario critica i ragazzini della zona per aver contribuito al degrado del giardino. «La sera – conclude un cittadino – alcuni giovani passano le ore a bivaccare. E poi al mattino, per terra, si può fare la conta di tutte le bottiglie dimenticate o buttate tra i prati».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo