CoazzeTerremoto
News
COAZZE La scossa di ieri mattina è stata avvertita in gran parte della provincia

Un boato e le case che tremano: il terremoto torna a fare paura

Il sisma, di magnitudo 2.7, segue di due giorni quello registrato nel territorio di Sparone

Una scossa breve ma intensa, che ha generato paura e preoccupazione. Il terremoto è tornato a fare capolino nell’area metropolitana torinese, ieri mattina, pochi minuti prima delle 10.

Come precisato dai sismologi dell’Ingv, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la scossa è stata registrata alle 9.57 con epicentro a cinque chilometri a sud rispetto al Comune di Coazze. Il terremoto ha fatto registrare una magnitudo di 2.7 a una profondità di circa venti chilometri.

Appena terminata, è iniziato il tam-tam su Facebook: «Avete sentito la scossa?» o «Ho le allucinazioni o c’è stato il terremoto?», alcuni dei messaggi più frequenti sulle bacheche dei gruppi dedicate alle cittadine di un’area decisamente ampia. La scossa tellurica sulle Alpi Cozie infatti è stata avvertita – con tanto di boato – nel Pinerolese, in Val Sangone, in Val di Susa e nella stragrande maggioranza dei Comuni della zona ovest della provincia di Torino. Diverse le chiamate ricevute dalla centrale operativa dei vigili del fuoco, anche se per fortuna non ci sono state segnalazioni di danni a persone o cose.

La scossa di ieri mattina segue di un paio di giorni quella registrata a Sparone. In Canavese la terra ha tremato nella notte tra lunedì e martedì, con epicentro la Valle Orco, poco distante dal confine del Parco nazionale del Gran Paradiso. La scossa è stata di magnitudo 1,6 ed è stata registrata dai sismologi a mezzanotte e 39 minuti a una profondità di circa tre chilometri. Anche in questa circostanza, per fortuna, non si sono registrati danni a strutture o persone.

Ancora prima, quella di settembre a Frassinetto, sempre in Alto Canavese: i sismologi avevano rilevato una scossa davvero “lieve”, di magnitudo 1,7, tra la Val Verdassa e la Valle Soana. I pochi che quella volta l’avevano sentita, erano stati attratti da strane vibrazioni a vetri e lampadari di casa. Questa volta, hanno tremato anche i muri ma per fortuna senza conseguenze.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo