Staccato il milionesimo biglietto alla Venaria Reale di Torino
News

UN 2016 DA RECORD. Venaria Reale, staccato oggi il milionesimo biglietto LE FOTO

La Reggia alle porte di Torino mai aveva raggiunto annualmente una cifra simile. Il tagliando è stato consegnato a Barbara Bacchi, residente a Mantova

Torino. La Venaria Reale, il grandioso complesso monumentale alle porte del capoluogo piemontese, capolavoro dell’architettura e del paesaggio barocco universale, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ha registrato nella giornata odierna un’emissione speciale: il milionesimo biglietto staccato. Il 2016, con i suoi 10 mesi di apertura circa, si sta dunque confermando come un autentico anno-record: il risultato di 1.000.000 di ingressi paganti totali di oggi (982.443 con “biglietteria propria” e 17.557 per eventi con “biglietteria esterna”) è un dato senza precedenti per la Reggia, che mai aveva raggiunto annualmente una cifra simile (il numero più rilevante era stato finora quello del 2011, anno del Centocinquantenario dell’Unità d’Italia, con 951.617 biglietti, mentre 628.954 sono stati quelli del 2015).

Il milionesimo biglietto è stato consegnato a Barbara Bacchi, residente a Mantova, responsabile formativa, accompagnata da Cristiano Salardi, ristoratore, anche lui di Mantova. Presso la biglietteria della Reggia intorno alle ore 10.45 hanno avuto la gradita sorpresa di essere accolti dalla Presidente del Consorzio La Venaria Reale Paola Zini e dal Direttore Mario Turetta, per essere omaggiati del biglietto speciale “Benessere a corte” (ingresso La Venaria Reale e QC Termetorino) e dei cataloghi delle mostre in corso. Stupore e un po’ di emozione da parte della turista che ha ovviamente apprezzato l’iniziativa, dicendosi sorpresa ed ancora più incuriosita di visitare l’intero complesso.

UN 2016 DA RICORDARE. Nel corso di quest’anno sono state organizzate nove mostre (tra le quali una delle più viste in Italia: Il mondo di Steve McCurry, ospitata nella Citroniera delle Scuderie Juvarriane, che ha raggiunto 170.000 visitatori; oltre a L’arte della bellezza, Fatto in Italia, Giuseppe Penone – Anafora, Sculture moderne alla Venaria Reale, Meraviglie degli Zar. I Romanov e il Palazzo Imperiale di Peterhof, Yuko Shimizu, Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga e Masbedo. Handle with care), e numerosi come sempre sono stati gli eventi, i diversi format e le varie iniziative ospitate alla Venaria.

Reggia, Giardini e mostre in corso restano aperti eccezionalmente tutti i giorni fino a domenica 8 gennaio, per poi proseguire con l’orario normale.

La Reggia di Venaria si appresta a celebrare nel 2017 il suo decimo Anniversario di apertura.

I COMMENTI. «Non possiamo che essere davvero soddisfatti per questo traguardo strepitoso -dichiarano la Presidente del Consorzio La Venaria Reale Paola Zini ed il Direttore Mario Turetta- frutto sicuramente anche del notevole lavoro prodotto in termini di qualità e quantità di eventi organizzati e promossi in tutto il 2016. La cura dei servizi per il visitatore, la programmazione attenta delle diverse mostre, le innovative strategie di comunicazione via via adottate, gli stessi piani di tutela e manutenzione generali del complesso insieme alla gestione diretta delle nostre attività commerciali, contribuiscono senz’altro a spiegare il successo della Venaria, un patrimonio straordinario che sempre di più si sta affermando come una delle mete principali del turismo culturale non solo italiano. Confidiamo di poter consolidare ulteriormente questi risultati, magari in occasione proprio del 2017 quando festeggeremo il “decimo compleanno della Reggia”».

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo