Boschi
Spettacolo
QUOTE ROSA

Tutte le belle della politica italiana

Dalla “first lady” in pectore Isoardi alla Boschi e alla nuova fiamma di Di Maio

Altro che Matteo Salvini-Luigi Di Maio. Il vero testa a a testa da qui alle prossime ore è tra le due donne che potrebbero diventare nei prossimi cinque anni le first ladies italiane, Elisa Isoardi e Giovanna Melodia. Una è sicuramente la compagna del leader indiscusso della Lega, l’altra è indicata almeno da un paio di mesi come nuova fiamma del candidato premier del Movimento 5 stelle anche se nessuno dei due ha mai confermato. E comunque anche questa è una bella sfida tra Nord e Sud.

Lombardo doc Salvini, profondamente cuneese Elisa che ormai è volta notissimo in Rai. Certo, se il compagno dovesse veramente guidare il governo sarebbe difficile immaginarla sostituire, come si vocifera da tempo, Antonella Clerici al timone de “La prova del cuoco”, perché sarebbe impegnata in tutt’altro. Intanto però si prepara ad una doppia festa: quella al compagno che il 9 marzo compirà gli anni, e quella al leader che potrebbe succedere a Paolo Gentiloni anche se in fondo sono la stessa persona.

Stanno insieme da fine 2014 anche se sono usciti allo scoperto quasi un anno e mezzo quando il settimanale “Oggi” li ha sorpresi a scambiarsi baci focosi in pubblico. E la crisi della scorsa primavera è ormai alle spalle: anche di recente, nella platea del Festival di Sanremo, sono apparsi felici e sorridenti insieme e lei a “Oggi” a fine gennaio confessava: «Il 2018 sarà l’anno del matrimonio? Perché lo chiede a me? È l’uomo che deve chiedere alla sua donna di sposarlo».

Di Maio invece lo scorso novembre ha ammesso di aver troncato la relazione con Silvia Virgulti, esperta di comunicazione all’interno della Casaleggio Associati. Alla base ci sarebbe anche la conoscenza di Giovanna Melodia, avvocato e vicepresidente del consiglio comunale di Alcamo che è in mano al Movimento fondato da Beppe Grillo. I rumors sostengono che la loro sintonia non sia profonda solo in politica.

Tra le donne affascinanti della nostra politica, Maria Elena Boschi tornerà in Parlamento, eletta a Bolzano dove sfidava una fedelissima di Silvia Berlusconi, la biondissima Michaela Biancofiore. Due mesi fa quest’ultima, su “Il Giorno”, la considerava così: «Non sono io a sfidare la Boschi. È lei che viene a casa mia. Qui, sola soletta, in un contesto che non conosce. Che non può capire. Come donna, mi dispiace». Ora è dispiaciuta per altro. Elette invece, anche perché in seggi blindatissimi, altre “forziste” che fanno un’ottima figura in pubblico come Mara Carfagna, Gabriella Giammanco e Laura Ravetto.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo