Medici e infermieri del Day Hospital oncologico dell'ospedale Sant'Anna accanto alla rivoluzionaria apparecchiatura
News
L’apparecchiatura è arrivata grazie all’Associazione Insenoallavita

LOTTA AI TUMORI. Chemioterapia, al Sant’Anna un casco per non perdere i capelli LE FOTO

Il rivoluzionario dispositivo “Paxman Scapl Cooling”, è in funzione al Day Hospital oncologico della Città della Salute

Per la prima volta all’ospedale Sant’Anna della Città della Salute di Torino arriva “Paxman Scapl Cooling“, rivoluzionaria apparecchiatura per aiutare le pazienti sottoposte a chemioterapia a non perdere i capelli. Il nuovo dispositivo è in funzione presso il Day Hospital oncologico dell’ospedale, dopo un periodo di training formativo per lo staff infermieristico con il dottor Saverio Danese e la dottoressa Elisa Picardo.

INIZIATIVA DELL’ASSOCIAZIONE INSENOALLAVITA
L’apparecchiatura, che arriva grazie all’Associazione Insenoallavita Onlus, serve a contenere uno degli effetti più comuni e avvilenti provocati dalla chemioterapia: la caduta dei capelli, dovuta all’atrofia parziale o totale della radice del bulbo pilifero attaccato dal farmaco.

UN PROTOCOLLO PER IL TRATTAMENTO
“Come Day Hospital Oncologico – spiega Danese – abbiamo formulato un preciso protocollo di utilizzo di questo strumento per studiare i risultati e garantire alle nostri pazienti la possibilità di accedere al trattamento col massimo del beneficio atteso”. L’utilizzo del casco e la sua diffusione rappresentano una speranza di migliorare la qualità di vita delle pazienti sottoposte a chemioterapia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo