carabinieri
Cronaca
IL FATTO

Truffatore di Mercenasco in manette, ma 48 ore dopo il gip ne ordina il rilascio: “Non è pericoloso”

Nell’abitazione del 29enne, già noto alle forze dell’ordine, i carabinieri avevano trovato diversi oggetti che di solito sono utilizzati per raggirare soprattutto gli anziani

Dopo soltanto due giorni è stato liberato il truffatore 29enne di Mercenasco (To), arrestato perché trovato in possesso di tessere false. Nella sua abitazione i carabinieri avevano recuperato una pettorina con la scritta polizia municipale, ricetrasmittenti, rilevatore di metalli e gas, bombolette spray al peperoncino e cartellini di aziende che si occupano dell’acquedotto.

Si tratta di oggetti che generalmente sono utilizzati per raggirare gli anziani. Finito in manette per possesso di segni distintivi contraffatti, 48 ore dopo il gip del tribunale di Ivrea ha deciso di non convalidare l’arresto in quanto non ritiene il 29enne, che era già noto alle forze dell’ordine, un soggetto pericoloso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo