IL CASO

Troppe vittime sulla provinciale. «Servono rotonde e autovelox»

La strada tra Beinasco e Orbassano al centro dell’attenzione per la sua pericolosità

L’ultimo brutto incidente è avvenuto a metà luglio, quando un motociclista di Cumiana è stato travolto da un’auto mentre percorreva la strada provinciale 6 in direzione di Pinerolo. L’auto lo ha falciato mentre svoltava a sinistra, per entrare in un’area di servizio: è morto dopo quattro giorni di agonia. Ma lo storico degli incidenti più o meno gravi sulla provinciale è, purtroppo, assai lungo. Nel maggio del 2019 un giovane di 27 anni ha perso la vita precipitando in una bealera dopo aver perso il controllo dell’auto. E ancora, nel 2018, un altro centauro è deceduto schiantandosi contro un’auto che, svoltando, ha occupato la corsia sulla quale viaggiava. Una serie di episodi che avevano portato gli amministratori dei comuni che vi si affacciano, e anche molti cittadini, a chiedere interventi urgenti per mettere in sicurezza tutto il tratto della strada, una vera e propria tangenziale a 4 corsie con lunghi rettilinei che, partendo da Beinasco, collega Orbassano, la frazione di Tetti Francesi sul territorio di Rivalta e Piossasco.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single