Pusher nel mirino dei carabinieri (foto di repertorio).
Cronaca
Controlli a Torino, Bardonecchia e Robassomero

Trio di pusher nella rete nell’Arma: i carabinieri sequestrano anche il “registro dello spaccio”

Gli spacciatori avevano appuntato tutte le transazioni per la vendita della “droga” con le varie situazioni delle dosi vendute e non ancora pagate

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri del comando provinciale di Torino per possesso e spaccio di droga. Le manette sono scattate nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, intensificati in occasione della settimana di Ferragosto.

ARRESTI A TORINO, BARDONECCHIA E ROBASSOMERO
Si tratta, nello specifico, di un nigeriano del 21 anni, beccato a Torino, e di due italiani di 19 e 56 anni, intercettati rispettivamente a Bardonecchia e Robassomero. I tre (che non sono collegati fra loro) sono stati trovati in possesso di svariati grammi di eroina e cocaina nonché di alcune centinaia di euro, ritenuto il probabile provento dell’illecita attività di spaccio.

SEQUESTRATO IL REGISTRO DELLO SPACCIO
In particolare a Bardonecchia e Robassomero, i militari dell’Arma hanno sequestrato materiale per il confezionamento delle dosi nonché un vero e proprio registro dove erano annotate in maniera minuziosa tutte le transazioni per la vendita della “droga” con le varie situazioni debitorie residue delle dosi vendute e non ancora saldate.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo