Cronaca
Il racconto di Silvia al portale Gay.it

Transgender denuncia: “Io e il mio ragazzo aggrediti e insultati in strada a Torino”

“Era armato di bottiglia. Ha provato a tirarmi un calcio ma era ubriaco e io l’ho schivato”

Transgender denuncia: “Io e il mio ragazzo aggrediti e insultati in strada a Torino“.  L’episodio sarebbe accaduto nei giorni scorsi alla periferia nord del capoluogo piemontese, ed è stato riportato, in bella evidenza, sul portale portale gay.it al quale la vittima, Silvia, ha denunciato l’accaduto.

IL RACCONTO DI SILVIA
“Io e il mio ragazzo – ha spiegato – siamo andati a cena fuori. Io ero vestita al femminile, ma senza tacchi o gonna. Indossavo un semplice jeans, una felpa e un po’ di trucco. Passeggiavo a braccetto con il mio fidanzato, quando un ragazzo si è alzato di scatto e ci ha urlato ‘fr…ci di merda! Io vi ammazzo!'”.

ERA ARMATO DI BOTTIGLIA
L’aggressore, secondo il racconto della vittima, era giovane e armato di bottiglia. “Io l’ho guardato in faccia e lui mi ha detto ‘non mi devi neanche guardare perché ti ammazzo! Devi stare muto…'”, ha proseguito Silvia. “Ha provato a tirarmi un calcio ma era ubriaco e io l’ho schivato. In quel momento non sapevo se mi avrebbe colpita, perché stava proprio a fianco a me” ha aggiunto.

AGGREDITA GIA’ IN PASSATO
“Da diverso tempo ho sempre con me lo spray al pepe per autodifesa” ha proseguito Silvia spiegando che già in passato le era capitato di subire un’aggressione: “Sia io che una mia amica cisgender. Io sono stata aggredita da cinque persone e la mia amica da uno che le ha messo le mani addosso in macchina. Per fortuna è stata salvata dal suo cane”.

“MI SONO SENTITA INSICURA”
“Venerdì prima di uscire l’ho posato. Mi sono detta ‘Torino è una città lgbt-friendly, sta migliorando, non c’è bisogno che me lo porti dietro’. Mentalmente pensavo che magari ero prevenuta a volerlo portare sempre con me, ma quella sera senza mi sono sentita insicura” ha concluso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo