Piazza San Carlo, riparte l'udienza preliminare (foto di repertorio)
News
La procura contesta l’omicidio colposo e il disastro

Tragedia di piazza San Carlo: ripresa l’udienza preliminare. Difese all’attacco

La sessione riguarda i 9 imputati che hanno scelto di procedere con il rito ordinario. Negata ogni responsabilità

E’ ripresa, questa mattina, nel tribunale di Torino, l’udienza preliminare per i tragici fatti del 3 giugno del 2017 quando, durante la proiezione sul maxi schermo della finale di Champions League Juventus-Real Madrid, tra la folla radunata in piazza San Carlo, si scatenarono delle vere e proprie ondate di panico che provocarono la morte di due donne (Erika Pioletti e Marisa Amato), e il ferimento di oltre 1.500 persone.

VIA AL RITO ORDINARIO
La sessione odierna riguarda i 9 imputati – tra cui il vice prefetto Roberto Dosio,
rappresentato dall’avvocato Claudio Strata e il dirigente di polizia Alberto Bonzano – che hanno scelto di procedere con il rito ordinario. La sindaca Chiara Appendino, l’ex questore Angelo Sanna e gli altri imputati hanno scelto, invece, il giudizio abbreviato, che verrà celebrato a partire dal prossimo mese di febbraio.

LA PAROLA ALLE DIFESE
Dopo la richiesta di rinvio a giudizio ribadita anche dalla procura, oggi è toccato agli avvocati difensori prendere la parola. La procura, com’è noto, contesta l’omicidio colposo e il disastro. Sia nel caso di Dosio che nel caso di Bonzano, i legali hannorespinto al mittente le accuse negando ogni responsabilità per l’accaduto.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo