L'immagine terribile di una valanga
News
La vittima stava facendo eliski con un gruppo di alpinisti quando è stata travolta dalla slavina. Inutili i tentativi di rianimarlo. Illesi altri due sciatori

TRAGEDIA NEL CUNEESE. Valanga a Limonetto: morto un alpinista di 35 anni

Una valanga di grosse dimensioni si è staccata dalla montagna a Limonetto, località ad ovest di Giosolette (Cuneo), nel Comune di Limone Piemonte (Cuneo), provocando la morte di un alpinista. E’ accaduto questa mattina, poco dopo le 11. L’allarme è stato lanciato immediatamente. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e gli uomini del Soccorso Alpino con tre unità cinofile. L’alpinista, un 35enne di nazionalità francese di cui al momento non sono state rese note le generalità, non ha avuto scampo. A quanto appreso, l’uomo stava facendo eliski con un gruppo composto da 8 sciatori e 2 guide alpine quando ai piedi del Monte Ciamoussé si è staccata la slavina che ha travolto lui insieme con altre due persone della comitiva. Due di esse sono riuscite a uscire autonomamente dalla neve, mentre il terzo, la vittima appunto, è rimasta completamente sepolta dall’enorme massa di neve. Dopo una ventina di minuti, quando l’elicottero del 118 è arrivato sul posto, i compagni dell’uomo avevano già individuato, grazie all’apparecchio ARVA che portava con sé, il punto in cui si trovava ed erano impegnati a scavare. Il tecnico di Elisoccorso, l’Unità Cinofila da Valanga e il medico a bordo del velivolo hanno aiutato nel lavoro di disseppellimento a una profondità di circa 50 cm e hanno iniziato le manovre di rianimazione, ma senza successo. Nel frattempo una squadra della Stazione di Limone del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese è stata elitrasportata sulla valanga per effettuare un’ulteriore bonifica, mentre un’altra Unità Cinofila da Valanga del Sasp e una del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza erano pronte a essere condotte sul posto. I tentativi di rianimazione si sono protratti nel tempo senza dare esito positivo; in seguito la salma è stata recuperata e trasportata a valle per le successive operazioni di riconoscimento.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo