Schermata 2017-07-13 alle 08.29.38
News
VIA STRADELLA

Traffico interrotto per lavori. “Così il commercio muore”

I negozianti: «Non ci hanno informati». Si aspetta la chiusura del ponte

Loro, giurano, di non esser nemmeno stati avvisati dell’imminente apertura di un cantiere. La scoperta, non certo positiva, è arrivata ieri mattina quando i commercianti hanno visto gli operai Smat intenti a chiudere parte di via Stradella al traffico delle auto e dei mezzi di trasporto. Da corso Grosseto fino a via Vische, con segnalazione che partiva fin da via Sospello. «La strada rimarrà chiusa per una settimana e nessuno ci ha detto nulla – racconta un esercente -. Abbiamo subito parlato con gli operai perché l’amministrazione comunale non ci ha mai dato mezzo avviso. Ora c’è chi parla di sette giorni e chi di dieci».

L’avvio dei cantieri permetterà l’adeguamento della rete dell’acquedotto da parte della società Smat. Ad auto e bus viene consigliato di scegliere percorsi alternativi. Tuttavia già ieri mattina erano ben evidenti i problemi di traffico in corso e largo Grosseto. Con autobus e veicoli in coda. Una nota stonata secondo il presidente dell’associazione commercianti di via Stradella, Vito Gioia. «Se questo è il preludio ai lavori di abbattimento del cavalcavia – accusa Gioia – allora c’è da mettersi le mani nei capelli. Noi chiediamo l’immediata istituzione di una cabina di regia, affinché tutte le attività vengano avvisate in largo anticipo sull’apertura di uno o più cantieri». Sul caso è intervenuta anche la coordinatrice alla Viabilità della circoscrizione Cinque, Alice Arena. «Oggi pomeriggio – spiega Arena ospiteremo l’assessore Lapietra in via Stradella. E chiederemo conto della trasformazione della viabilità su quella zona, anche in virtù dell’imminente chiusura del ponte di corso Grosseto». Voci di corridoio parlano di un blocco del ponte previsto per l’inizio della prossima settimana. «Con due cantieri di quel calibro conclude Gioia – il nostro commercio subirà fortissimi danni».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo